LIBRIAMO NE' LIETI CALICI

TRANSITI

presentazione del libro di Giacomo Trinci, TRANSITI, Luca Sossella, 2021

https://lucasossellaeditore.it/libro/transiti/


Davanti all’aggressione del caos, è tempo di impugnare forbici e martello, di tagliare e ritmare, incidere con delicata spietatezza. Incuranti del bel gesto che, comunque, sarà bello.

A chi parla questo libro di versi che si presenta come lo spartito di una musica non ancora ascoltata? Alla ignota gioventù: lettori e lettrici futuri che non esistono ancora. A chi vuole distogliersi dalla chiacchiera permanente delle opinioni, fatta di rassegnazione, disinganno, cinismo, accettazione del fatto compiuto. Ai corpi giovani che resistono con le loro svogliatezze, idiosincrasie, rabbie, rancori.
Dal deserto nel quale l’ignota gioventù si muove, la poesia di Trinci parte per rifondare la città, la civilizzazione che la piattezza informe del paesaggio global-capitalistico minaccia di estinguere. Se il male attuale aggredisce direttamente il sistema respiratorio, la poesia ha il compito di custodire il fiato dell’anima, ovvero la lingua: è questo il più urgente programma politico. Per realizzarlo, Transiti mette a disposizione il suo stile fisico, corporeo, ritmato dal rigore della metrica, in cui la memoria della tradizione poetica è affidata al respiro del verso, a un canto che persiste segreto, ma tenace.


Il Funaro, una delle sedi delle numerose attività di Teatri di Pistoia, possiede una Biblioteca, che offre possibilità di studio, consultazione e prestito ma anche una serie di attività, pre-testi di lettura, a cura di Massimiliano Barbini, vere e proprie “avventure letterarie dal vivo”.  E’ nata così una nuova avventura, LibRiamo ne’ lieti calici, un ciclo di presentazioni di libri, attuali e non, una al mese, al lunedì sera.

Il primo incontro si è tenuto il 15 dicembre e ha visto protagonista della serata Francesca Della Monica, impegnata dal 15 al 17 dicembre in un workshop dal titolo A voce spiegata.

Fra i non molti teatri a possedere una Biblioteca, quella del Funaro è dedicata al teatro e alla ricerca teatrale del ‘900, con testi sulle drammaturgie, sulla pedagogia e sulla formazione teatrale, volumi di grandi autori e maestri del teatro del Novecento e materiale di documentazione audiovisiva, è sede del Fondo Andrés Neumann e del Fondo Paolo Grassi ed è inserita nella Rete Documentaria della provincia di Pistoia (REDOP).

La Biblioteca del Funaro fa parte del nuovo progetto del Comune di Pistoia Librida, che si propone come spazio comune di tutti i lettori e dei produttori di lettura a livello cittadino, un’interfaccia digitale permanente in grado di diventare la “casa comune a distanza” di biblioteche, librerie, case editrici locali e altri soggetti operanti nella filiera del libro e partecipanti al Patto di Pistoia per la Lettura, con l’intento di mettere in valore la scelta del digitale non soltanto come risposta temporanea alla chiusura degli spazi culturali durante la pandemia, ma come modalità ordinaria di fruizione, valorizzazione e archiviazione delle iniziative di lettura prodotte, anche dopo la conclusione dell’emergenza pandemica.

VAI A TUTTO IL PROGRAMMA >

https://www.teatridipistoia.it/notizie/libriamo-ne-lieti-calici-un-nuovo-ciclo-di-incontri-al-funaro-tra-una-presentazione-di-libri-e-un-bicchier-di-vino-a-cura-di-massimiliano-barbini/


il Funaro Centro Culturale

Spettacolo fuori abbonamento

Date

  • lunedì, 4 Marzo 2024
    ore 19:00

Prezzi

ingresso libero (fino ad esaurimento posti)

Biglietterie