STAGIONE SINFONICA 2022 / 2023

ORT – ORCHESTRA DELLA TOSCANA | GEMMA NEW | ALESSIO BAX

ORT – Orchestra della Toscana
GEMMA NEW direttore
ALESSIO BAX pianoforte


Ludwig van Beethoven “Egmont” op. 84, ouverture
Felix Mendelssohn-Bartholdy Sinfonia n. 4 op. 90 “Italiana”
Johannes Brahms Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra op. 83


Alessio Bax pianoforte | Combinando lirismo e intuizione eccezionali con una tecnica consumata, Alessio Bax è senza dubbio “tra i giovani pianisti più straordinari ora davanti al pubblico” (Gramophone). Si è catapultato alla ribalta con le vittorie del Primo Premio ai Concorsi pianistici internazionali di Leeds e Hamamatsu, ed è ora un volto familiare nei cinque continenti, non solo come recitalist e musicista da camera, ma anche come concertista solista che si è esibito con più di 150 orchestre, comprese le orchestre filarmoniche di Londra, Royal e St. Petersburg, le orchestre sinfoniche di New York, Boston, Dallas, Cincinnati, Seattle, Sydney e City of Birmingham e la NHK Symphony in Giappone, collaborando con eminenti direttori come Marin Alsop, Vladimir Ashkenazy, Sir Andrew Davis, Fabio Luisi, Sir Simon Rattle, Yuri Temirkanov e Jaap van Zweden. Bax esplora costantemente molte sfaccettature della sua carriera. Ha pubblicato il suo undicesimo album Signum Classics, Italian Inspirations, il cui programma è stato anche il veicolo per il suo debutto in recital da solista al 92nd Street Y di New York e in tournée. Di recente ha debuttato con la New York Philharmonic Orchestra, suonando il Concerto di Schumann e la Seattle Symphony con il Secondo Concerto per pianoforte di Saint-Saëns e ha intrapreso un tour in trio in Spagna con il violinista Joshua Bell e il violoncellista Steven Isserlis. Bax e la sua partner abituale in duo pianistico, Lucille Chung, hanno tenuto recital al Lincoln Center di New York e sono stati presenti con la St. Louis Symphony e Stéphane Denève. Ha anche girato a lungo con Joshua Bell e ha presentato le opere complete di Beethoven per violoncello e pianoforte con il violoncellista Paul Watkins a New York City. Bax ha rivisitato i concerti K. 491 e K. 595 di Mozart, come ascoltato in Alessio Bax Plays Mozart, per i suoi recenti debutti con le Sinfonie di Boston e Melbourne, sia con Sir Andrew Davis, sia con la Sydney Symphony, che ha condotto lui stesso dalla tastiera . Inoltre, Bax ha debuttato in recital da solista alla Wigmore Hall di Londra e ha tenuto concerti alla Disney Hall di Los Angeles, al Kennedy Center di Washington e alla Carnegie Hall di New York. Come rinomato musicista da camera, ha recentemente collaborato con Joshua Bell, Ian Bostridge, Lucille Chung, Steven Isserlis, Daishin Kashimoto, Sergei Nakariakov, Emmanuel Pahud, Lawrence Power, Jean-Guihen Queyras, Paul Watkins e Tabea Zimmermann. Dal 2017 è Direttore Artistico del Festival Incontri in Terra di Siena, Festival Musicale Estivo della Val d’Orcia Toscana. Appare regolarmente in festival come Seattle, Bravo Vail, Salon-de-Provence, Le Pont in Giappone, Great Lakes, Verbier, Ravinia e Music@Menlo. Nel 2009 ha ricevuto un Avery Fisher Career Grant e quattro anni dopo ha ricevuto sia l’Andrew Wolf Chamber Music Award che il Lincoln Center Award for Emerging Artists. La celebre discografia dei Signum Classics di Bax include le Sonate “Hammerklavier” e “Moonlight” di Beethoven (un grammofono “Editor’s Choice”); Concerto “Imperatore” di Beethoven; Bax & Chung, un disco in duo con Lucille Chung; Alessio Bax suona Mozart, registrato con la Southbank Sinfonia di Londra; Alessio Bax: Scriabin & Mussorgsky (denominato “Registrazione del mese… e forse… dell’anno” da MusicWeb International); Alessio Bax suona Brahms (un grammofono “Critics’ Choice”); Bach trascritto; e Rachmaninov: Preludes & Melodies (una guida discografica americana “Critics’ Choice 2011”). Registrato per la Warner Classics, il suo album Baroque Reflections è stato anche un Gramophone “Editor’s Choice”. Ha eseguito la Sonata “Hammerklavier” di Beethoven per Daniel Barenboim nel documentario della PBS-TV Barenboim on Beethoven: Masterclass, disponibile su DVD da EMI. All’età record di 14 anni, Bax si diploma con il massimo dei voti al conservatorio di Bari, sua città natale in Italia, e dopo ulteriori studi in Europa, si trasferisce negli Stati Uniti nel 1994. Artista Steinway, vive a New York City con la pianista Lucille Chung e la loro figlia, Mila. È stato invitato a far parte della facoltà di pianoforte del New England Conservatory di Boston nell’autunno del 2019.

Gemma New direttore | Ricercata per le sue interpretazioni penetranti e la sua presenza dinamica, la neozelandese Gemma New è stata recentemente nominata Consulente Artistica e Direttrice Principale della New Zealand Symphony Orchestra. È anche Direttrice Musicale della Hamilton Philharmonic Orchestra e Direttrice Ospite Principale della Dallas Orchestra Sinfonica. Salutata dal St. Louis Post-Dispatch come “una stella nascente nel firmamento musicale”, New è la vincitrice del prestigioso Sir George Solti Conducting Award 2021. La 2022/23 sarà l’ottava stagione di Gemma New come direttrice musicale della Hamilton Philharmonic Orchestra e la sua quarta come direttrice ospite principale della Dallas Symphony Orchestra. Il 2022 vede la stagione inaugurale di New come consulente artistica e direttrice principale della New Zealand Symphony Orchestra, dove dirige il Winter Festival 2022 con Hilary Hahn e Paul Lewis, il Requiem di Mozart con il coro Voices New Zealand, e opere contemporanee dei compositori neozelandesi John Psathas, John Rimmer, Tabea Squire e Anthony Ritchie nella stagione del 75° anniversario dell’orchestra. Ancora, nel 2022/23 sarà direttore ospite della Toronto Symphony, Houston Symphony, New World Symphony, New Jersey Symphony Orchestra e Melbourne Symphony in Australia. Sempre più richiesto in Europa, dirigerà la Royal Philharmonic Orchestra, BBC Symphony Orchestra, Orchestre National de Lyon, Berner Symphonieorchester, Gävle Symphony, Orchestre National Bordeaux Aquitaine, Orchestra della Toscana, Royal Scottish National Orchestra, RTÉ National Symphony Orchestra e Mozarteum Orchestra Salzburg nel concerto finale della Settimana Mozartiana 2023. Nel giugno 2023, dirigerà inoltre la produzione di Susannah del Teatro dell’Opera di St. Louis. Gemma appare regolarmente con le migliori orchestre del Nord America e dell’Europa; ha diretto la New York Philharmonic, Philadelphia Orchestra, Cleveland Orchestra, Los Angeles Philharmonic, San Francisco Symphony, National Symphony Orchestra, St. Louis Symphony, Detroit Symphony, Atlanta Symphony, Baltimore Symphony, Minnesota Orchestra, Orchestre Symphonique de Montréal, WDR Sinfonieorchester, BBC Philharmonic, Hallé Orchestra, Helsinki Philharmonic Orchestra, Helsingborgs Symfoniorkester, Ulster Orchestra, Orchestre National d’Ile de France e Sydney Symphony Orchestra. Nel suo lavoro come Direttrice Musicale della Hamilton Philharmonic si è impegnata ad approfondire il livello artistico dell’orchestra e l’espansione della sua portata nella comunità. Nel maggio 2017, New ha lanciato la prima serie di concerti “Intimate and Immersive” della HPO, che crea un’atmosfera più vicina alla musica combinando i tesori della tradizione orchestrale con musica contemporanea, musica indie elettronica, illuminazione e installazioni di arti visive: questa è diventata un serie popolare che sostiene la musica dei principali compositori dell’Ontario. Nel suo primo anno come Direttrice Musicale ha inoltre implementato i Family Concerts e ha avviato i concerti scolastici poco dopo. Ha regolarmente invitato gli studenti locali a sedere sul palco durante le prove e ha incoraggiato uno stretto rapporto con la Hamilton Philharmonic Youth Orchestra che suona fianco a fianco con l’HPO ogni anno. I suoi programmi propongono un ampio repertorio che comprende le opere di maestri fondamentali come Beethoven e Mahler e si estende fino ai compositori canadesi e neozelandesi più attivi di oggi, come Zosha di Castri, José Evangelista, Salina Fisher e Kevin Lau. New ha lavorato per quattro stagioni come Direttrice Residente della St. Louis Symphony Orchestra, dove è stata anche Direttrice Musicale della St. Louis Symphony Youth Orchestra. Nella sua ultima stagione, ha guidato i concerti d’apertura della stagione 2019/20 della St. Louis Symphony e un concerto trasmesso in diretta nel programma radiofonico Live From Here con Chris Thile. Ex borsista del Dudamel Fellowship Program con la Los Angeles Philharmonic, New ha lavorato in precedenza come Direttrice Associata della New Jersey Symphony. Nel 2018 è stata borsista presso il Tanglewood Music Center, dove ha diretto la prima mondiale di In America di Michael Gandolfi. È un’ex destinataria del David Karetsky Conducting Fellowship all’Aspen Music Festival e dell’Ansbacher Fellowship, nell’ambito del quale è stata selezionata da membri della Wiener Philharmoniker per assistere in prove e concerti al Festival di Salisburgo. Come Felix Mendelssohn-Bartholdy Fellow, ha studiato la musica di Mendelssohn con Kurt Masur a Lipsia e ha diretto la Leipziger Symphonieorchester. Prima di ricevere il Sir Georg Solti Conducting Award 2021, ha ricevuto premi di sostegno alla carriera dalla Solti Foundation nel 2017, 2019 e 2020. Dedita alla diffusione di nuova musica, New ha debuttato alla Carnegie Hall nel 2013 con opere di John Adams e Andrew Norman. Nel 2010 ha fondato il Lunar Ensemble, formazione di nove membri dedicata alla musica contemporanea, che ha debuttato 30 opere in sei stagioni. New ha diretto opere di Thomas Adès, Anna Clyne, Steve Mackey, Aaron Jay Kernis e molti altri. Ha conseguito un Master in direzione d’orchestra presso il Peabody Institute di Baltimora, dove ha studiato con Gustav Meier e Markand Thakar. Si è laureata con lode presso l’Università di Canterbury in Nuova Zelanda con un Bachelor of Music in violino.


 


Teatro Manzoni Pistoia

Spettacolo fuori abbonamento

Date

  • sabato, 18 Marzo 2023
    ore 21.00

Biglietterie