STAGIONE DI DANZA 2024/25

BALLET OPÉRA GRAND AVIGNON

direzione artistica Martin Harriague

ESCLUSIVA REGIONALE


L’Uccello di Fuoco
per 12 danzatori
coreografia Edouard Hue
musica Igor Stravinsky
costumi Sigolène Pétey
realizzati dall’Atelier costumi de l’Opéra Grand Avignon
luci Arnaud Viala
assistente al coreografo Rafaël Sauzet


Boléro
per 12 danzatori
coreografia Hervé Koubi
musica Maurice Ravel
costumi Guillume Gabriel
realizzati dall’Atelier costumi de l’Opéra Grand Avignon
musica elettronica Maxime Bodson e Guillaume Gabriel
arrangiamento musicale Guillaume Gabriel
assistenti al coreografo Morgane Rabadan, Fayçal Hamlat


direzione artistica Martin Harriague
maîtresse de ballet Brigitte Prato
régisseur du ballet Michele Soro

produzione Opéra Grand Avignon

L’Uccello di Fuoco è uno dei grandi balletti presentanti all’Opéra de Paris da Les Ballet Russes con musica commissionata a Igor Stravinsky. Questa versione porta il coreografo Edouard Hue ad esplorare un nuovo orizzonte coreografico. Hue utilizza la sua potente e singolare gestualità adattando quest’opera celebre in sintonia con il nostro tempo. Esplora ogni tableau con la luminosità che gli è abituale costruendo una coreografia grafica ed intensa che riflette lo stile animale che lo caratterizza. La gestualità di Edouard Hue nasce da ricerche basate sulla trasformazione corporale che portano gli interpreti ad esprimere al massimo la loro potenza e virtuosità .Avvalendosi della trama del balletto Hue vuole creare un’opera contemporanea e narrativa dalle forti emozioni.

Monumento musicale e coreografico, il Boléro di Maurice Ravel porta i tempi al centro del lavoro sviluppando una “melodia avvoltolata instancabilmente su se stessa, simbolo femminile” alla quale “si oppone il ritmo maschile che, aumentando di volume e d’intensità, finisce per risucchiarla.” Vorrei tendere un arco sensibile tra gli esseri umani, portare la struttura di un Boléro che contrappone, frammenta, mette in tensione verso un incontro al di là dei generi. Coltivare ciò che ci avvicina. Immaginare la spirale ascendente musicale come elemento motore dell’energia portata da una danza che unisce. Un Boléro che suona come un inno all’incontro attraverso la danza.

Hervé Koubi

Philippe Le Moal


Una compagnia multidisciplinare in costante evoluzione

Il Ballet de l’Opéra Grand Avignon ha un’eredità pluridecennale all’interno dell’Opéra Grand Avignon e da molti anni è al servizio degli spettacoli d’opera .

Nel corso degli anni sono stati inserite produzioni di danza create da importanti coreografi: Thierry Malandain, Lionel Hoche, Andy de Groat, Monique Loudières, Christophe Garcia, Eugénie Andrin, Barry Collins, Julien Guérin, Jean-Claude Gallotta, Martin Harriague e Carolyn Carlson, solo per citarne alcuni.

Il Ballet de l’Opéra Grand Avignon ha così potuto sperimentare una vasta gamma di universi coreografici, talvolta con stili diametralmente diversi, con una forza di adattamento e una qualità di insieme che lo hanno sempre caratterizzato. I danzatori sono permanenti e questo permette nel corso della stagione di poter svolgere attività di promozione volta alla crescita del pubblico, e molteplici interventi in collaborazione con il Pôle d’Intervention Chorégraphique.

Sotto la guida di Martin Harriague la compagnia si sta orientando verso un’estetica più contemporanea al passo con i tempi.

 


Teatro Manzoni Pistoia

Spettacolo in abbonamento

Date

  • sabato, 29 Marzo 2025
    ore 20.45

Prezzi

ABBONAMENTI Stagione di danza 2024/25
da € 60 a € 72

BIGLIETTI spettacoli al Teatro Manzoni
da € 9 a € 18

BIGLIETTI spettacoli IL FUNARO
da € 9 a € 16

Biglietterie