Giulio Cecchi

Giulio Cecchi inizia lo studio della chitarra con Diego Lopilato e Flavio Cucchi. Nel 2019 consegue il titolo di Diploma di Primo Livello con il massimo dei voti e la lode presso la Scuola di Musica di Fiesole sotto la guida di Silvano Mazzoni. Nel 2022 consegue il Diploma di Secondo Livello col massimo dei voti, la lode e la menzione speciale presso il Conservatorio Vecchi-Tonelli sotto la guida di Andrea Dieci, con il quale si è successivamente perfezionato.

Nel biennio 2022-23 ha svolto un tirocinio in Erasmus presso la London Performing Academy of Music come assistente degli insegnanti di chitarra J. Lofving e S. Cave.

Ha ottenuto il primo premio all’European Music Competition di Moncalieri nel 2021, il secondo premio al London Classical Music Competition 2022 e il primo premio al Concorso “Giulio Rospigliosi” 2022.

Ha tenuto concerti nel Regno Unito presso la Royal Albert Hall in occasione dei BBC Proms, presso la Mansion House, la Guildhall-City of London e la Holy Sepulchre Church di Londra.

Si dedica da sempre con passione alla musica da camera, in particolare a quella in duo di chitarra e flauto. Ha formato un duo con la flautista Emma Longo, assieme alla quale ha conseguito premi in varie importanti competizioni. Ha suonate in varie rassegne concertistiche in duo assieme al chitarrista Lorenzo Pampaloni, esibendosi in sedi in Toscana ed Emilia Romagna.

Dedica una particolare attenzione al repertorio di musica contemporanea, partecipando, ad esempio, in veste di esecutore nell’ambito del Concorso di Composizione Veretti. E’ dedicatario del brano “Salaj” composto da Marco Bonechi.

Dal 2018 svolge un’intensa attività didattica presso l’Accademia Caruso di Lastra a Signa, la Scuola di Musica Artes di Prato e successivamente presso la Scuola di Musica Mabellini di Pistoia.