15 Aprile 2024ATP Teatro Manzoni Teatro Manzoni

TRIONFALE DEBUTTO AD AMBURGO PER DANIELE GIORGI E L’ORCHESTRA LEONORE

Trionfale debutto ad Amburgo di Daniele Giorgi con l’Orchestra Leonore sabato 27 aprile nella Sala Grande della Elbphilharmonie, una delle sale da concerto più prestigiose al mondo, capolavoro architettonico da 2100 posti, celebre anche per l’acustica straordinaria.

Il pubblico – il concerto era sold out da tempo – ha accolto con eccezionale calore Giorgi e l’orchestra, tributando loro ben dieci minuti ininterrotti di applausi e una standing ovation.

Questo importante riconoscimento internazionale conferma la lungimiranza delle scelte che dieci anni fa portarono a dar vita al progetto musicale incentrato sull’Orchestra Leonore, promosso e sostenuto da Fondazione Caript e sviluppato e gestito da Fondazione Teatri di Pistoia.

“Siamo molto felici di questa esperienza, frutto del lavoro di un gruppo di persone eccezionali”, commenta Giorgi. “La nostra gratitudine va in particolare a coloro che hanno avuto il coraggio di credere ad un progetto fondato sulla qualità senza compromessi. Un concerto indimenticabile che tutti abbiamo vissuto come un nuovo inizio”.

L’Orchestra Leonore e Daniele Giorgi hanno riproposto ad Amburgo – città natale di Johannes Brahms – il programma che il pubblico pistoiese aveva avuto modo di apprezzare il 25 aprile al Teatro Manzoni nella serata dedicata a Luca Iozzelli che ha concluso la 19^ Stagione Concertistica: le Variazioni su un tema di Haydn op. 56a di Brahms, il Concerto per violoncello e orchestra n. 1 in la minore op. 38 di Saint-Saëns (nella magnetica e appassionata interpretazione della solista Natalie Clein), la Sinfonia n. 4 in la maggiore op. 90 “Italiana” di Mendelssohn, chiudendo la serata con un bis ancora in omaggio a Brahms, una trascinante esecuzione della Danza Ungherese n. 1.

Giorgi e Leonore torneranno sul palco del Teatro Manzoni di Pistoia il prossimo 23 ottobre per aprire la 20^ edizione della Stagione Concertistica al Manzoni 2024/25, festeggiando i 10 anni dell’Orchestra e i 200 anni della IX Sinfonia di Beethoven, in un concerto che, accanto a prestigiosi solisti, vedrà la partecipazione di una delle compagini corali più importanti della scena internazionale, il Coro Filarmonico di Monaco di Baviera.

qui la recensione al concerto di Amburgo a firma di Attillio Piovano

L’Orchestra Leonore alla Elbphilharmonie Amburgo