17 Giugno 2022FESTIVAL ESTIVO

🔴 IL SOUND DI EXTRALISCIO ROMANTIC ROBOT con (in)visibile orchextra) | 23 GIUGNO | Fortezza Santa Barbara

Primo appuntamento dell’estate pistoiese, SPAZI APERTI 2022, giovedì 23 giugno (ore 21.15) alla Fortezza Santa Barbara con il recupero del concerto di EXTRALISCIO (già in programma il 31.12.2021 e poi rinviato a causa dell’emergenza Covid-19). Le porte della Fortezza Santa Barbara si aprono per il sound irresistibile e originalissimo del gruppo.

I grandi successi degli Extraliscio, da Bianca Luce Nera, ad Amarsi come una Regina, a Capelli Blu, La nave sul Monte, i brani del nuovo album “ROMANTIC ROBOT” e il nuovo singolo di Luca Barbarossa ed Extraliscio intitolato “È così”. Tutto in una versione sorprendente e sontuosa, con un arrangiamento sinfonico orchestrale di Roberto Molinelli, ma senza che l’orchestra si veda: una orchestra meccanica e invisibile “diretta da un robot”.
Sulla scena solo la follia polistrumentale di Mirco Mariani (voce e direttore dell’orchestra invisibile), l’energia elegante di Moreno “il biondo” (clarinetto e sax), Alfredo Nuti ( basso e chitarra elettrica), Roberto Forti (batteria).

Il 2021 è stato l’anno degli Extraliscio: dalla Mostra del Cinema di Venezia, con il filmino “La nave sul monte” di Elisabetta Sgarbi, al Salone del libro di Torino con il loro primo libro “Extraliscio. Una storia punk ai confini della balera” (La nave di Teseo), al Torino Film Festival con il filmino, sempre di Elisabetta Sgarbi, “In Amazzonia” a tante altre presentazioni in tutta Italia.

Il nome degli Extraliscio ha superato i confini italiani, con un concerto a Parigi in occasione de “La Milanesiana, ideata a diretta da Elisabetta Sgarbi” e un concerto a Miami Beach in occasione della Hit Week.

Gli Extraliscio sono stati anche al cinema protagonisti del film “Extraliscio – Punk da Balera” di Elisabetta Sgarbi, film vincitore del Premio FICE e del Premio SIAE, distribuito da Nexo nelle sale di tutta Italia e attualmente disponibile sulla piattaforma Nexo+, dove sono presenti anche il filmino “La nave sul monte” di Elisabetta Sgarbi e tutta la Costellazione dedicata a Elisabetta Sgarbi, Betty Wrong e La nave di Teseo.

Prodotto da Betty Wrong di Elisabetta Sgarbi

Cast artistico Extraliscio con Orchextra (In)visibile:

Mirco Mariani: Pianoforte, Chitarra Elettrica, Voce

Moreno Conficconi: Mellotron, Sax Midi, Clarinetto, Sassofono

Marco Frattini: Batteria

Alfredo Nuti: Chitarra Basso

Enrico Milli: Tromba, Trandicord, Tastiere

 

Ufficio stampa Parole&Dintorni

 

Come nasce il gruppo Extraliscio | Gli Extraliscio nascono sotto i buoni auspici celesti e i numi tutelari della grande tradizione del liscio romagnolo: Moreno il Biondo, leggendario capo orchestra di Casadei anni ‘90, star del liscio, delle balere, re del clarinetto, incontra Mirco Mariani, sperimentatore di suoni, compositore raffinato, conoscitore e collezionista unico di strumenti antichi e rari. A loro si unisce la voce di Romagna mia nel mondo, l’Alain Delon della Romagna, Mauro Ferrara. Così, nel 2014, ha preso forma il progetto capace di lanciare il liscio nel futuro, e di portare il punk nelle balere: la musica che ha fatto ballare intere generazioni incontra le chitarre, l’elettronica, il rock, il pop in un’esplosione di suoni, ironia, gioia e leggerezza.

Mirco Mariani
Mirco Mariani ha suonato per diversi anni come batterista con Enrico Rava e con Vinicio Capossela. Ha inoltre suonato nei più importanti festival internazionali, con musicisti quali Marc Ribot, Stefano Bollani, Gianluigi Trovesi, Pietro Tonolo. Fonda nella metà degli anni ’90 i Mazapegul coi quali pubblica Controdanza (1996) e Piccolo Canto Nomade (1998), nel 2010 dà vita al progetto Saluti da Saturno, un piccolo combo dedicato alla forma-canzone che ha prodotto gli apprezzati dischi Parlare con Anna (2010), Valdazze (2012), Dancing Polonia (2013), che vede anche la partecipazione di Arto Lindsay, e Shaloma Lo comotiva (2014). Nel 2014 per AngelicA – Festival internazionle di Mu sica contemporanea – crea la Shaloma Locomotiva Orchestra, una for mazione ad organico variabile che esordisce con un prestigioso parterre di ospiti nazionali e internazionali (Mitchell Froom, Paolo Fresu, Jimmy Villotti, Bruno Perrault, Massimo Simonini).
L’esperienza più importante è la fondazione, insieme a Moreno il Biondo del gruppo EXTRALISCIO, che comprende anche la storica “voce della Romagna nel mondo” Mauro Ferrara, e con i quali tra 2016 e 2017 pubblica gli album Canzoni da Ballo ed il doppio cd Extraliscio All Stars. Nel febbraio 2020 è uscito il nuovo singolo Merendine blu, con un testo
scritto da Mariani e Pacifico e la collaborazione di Lodo Guenzi dello Stato Sociale e di Orietta Berti, che anticipa l’uscita del nuovo album Punk da balera, edito da Garricha edizioni.
Con lo pseudonimo di Fwora Jorgensen, esce nel 2019 l’album da solista di Mirco Mariani, con ospiti come Mitchell Froom, Francesco Bianconi e Mauro Ermanno Giovanardi. Nel 2019 ha partecipato al tour Bastasse il cielo del cantautore Pacifico e alle registrazioni del primo disco solista di Francesco Bianconi.
Appassionato ricercatore di strumenti dimenticati e rari, ha crea to il Labotron, il laboratorio che riunisce tutti i suoi strumenti (tra i qua li un’importantissima collezione di Mellotron, da cui il nome), pensato come centro di sperimentazione musicale aperto alle più disparate collaborazioni.

Moreno il biondo: ‘‘Quando arriva Mirco Mariani, allora arriva la ruota della fortuna, che è un po’ come la ruota panoramica di Rimini, come i raggi della bicicletta che girano, girano, girano fino a incantare nel sogno, nella più delirante delle fantasticazioni. Qui la serata si trasfigura, e ovunque ci si trovi tutto ciò che il pubblico ascolta e vede e balla è la Romagna di Fellini, di Tonino Guerra ed Ermanno Cavazzoni, un istante e un universo surreale, dove tutto può accadere, dal ritmo più sfrenato fino al silenzio più assoluto. Con noi tutta l’orchestra, che sono quasi due: quella romagnola, di Moreno il Biondo, Mauro Ferrara, Fiorenzo Tassinari, Enrico Milli alla fisarmonica e tromba e l’orchestra punk, di Mirco Mariani, Marcello Monduzzi e Alfredo Nuti alle chitarre, Massimo Simonini al theremin preparato. Anche se poi, in realtà, nessuno di noi ha mai suonato il punk punk punk. Il nostro è un punk free jazz, ma è soprattutto un punk che significa libertà. Ed è in questa folle, contentissima libertà che le chitarre distorte incontrano i suoni romagnoli, e nasce il punk da balera: il nostro genere, il nostro marchio, la vostra festa.”

Prevendita da MARTEDI 7 GIUGNO Biglietteria Teatro Manzoni 0573 991609 – 27112

(orario estivo: da martedì a giovedì ore 16/19; venerdì 11/13 e 16/19; sabato ore 11/13)