15 Marzo 2024il Funaro

🟡 16 marzo | ANTONIO CATALANO e la sua Conferenza sulla Pedagogia povera al Funaro. In scena anche Artaban 16.03 e Quattro passi 17.03 per “Ri-belli

Fine settimana dedicato a Antonio Catalano che propone la sua “Conferenza sulla pedagogia povera” sabato 16 marzo alle 10.30 al Funaro  rivolta a educatori, artisti, maestri e a tutti coloro che siano interessati. Un incontro poetico per parlare dell’infanzia come età dello sguardo, non come età anagrafica. Ci proponiamo di educare i bambini, ma anche i bambini ci educano. I bambini sono filosofi e poeti, ci insegnano ad essere lì e da nessun’altra parte, a liberarci di sovrastrutture, a meravigliarci, a giocare e a creare con materiali semplici,  poveri, essenziali. L’infanzia è un luogo sospeso, leggero, senza tempo, che ci chiede di metterci in contatto con le altre anime, per vivere con fragilità, tenerezza, vulnerabilità, comprensione.

VAI ALLA SCHEDA> https://www.teatridipistoia.it/spettacoli/conferenza-sulla-pedagogia-povera/


 

GLI UNIVERSI SENSIBILI DI ANTONIO CATALANO

Antonio Catalano nasce a Potenza nel 1950.

Dopo anni di presenza sulle scene italiane del teatro di ricerca, con Maurizio Agostinetto, scenografo e grafico, Luciano Nattino, autore e regista, e Lorenza Zambon, attrice e autrice, fonda la compagnia teatrale “casa degli alfieri”, organismo di ricerca progettuale nel campo delle arti, con propria sede nell’omonima casa-teatro nel cuore del Monferrato.

Nel 1999 nasce il suo grande percorso d’arte interattivo, “Universi sensibili”, con il debutto dell’installazione “Armadi sensibili” alla Biennale di Venezia.

Da allora, l’artista pratica l’abbandono di ogni idea tradizionale di spettacolo, perseguendo la ricerca di incontri artistici e festivi che coinvolgono visitatori di ogni età, in cui tende a provocare poesia, emozione e meraviglia. Nuove grandi installazioni e percorsi d’arte vengono creati in coproduzione e in collaborazione con importanti organismi nazionali e internazionali.

Oltre a creare in giro per l’Europa tanti universi sensibili, mondi immaginari fatti di poesia, di festa, di meraviglia, scrive, racconta e canta storie sonore e silenziose, che ha raccolto in diverse pubblicazioni insieme ai sui disegni e ai suoi scarabocchi e in due cd prodotti con Matteo Ravizza e con altri amici musicisti. Nel 2013 ha inaugurato il nuovo spazio d’arte Magopovero, spazio espositivo, creativo, artistico nel quale sono esposti i percorsi poetici e le opere creati negli anni in tutto il mondo e dove ha già realizzato numerosi eventi, laboratori e spettacoli.

Antonio Catalano sta promuovendo in tutto il mondo il movimento poetico della “Pedagogia Povera”, con momenti formativi, laboratoriali, narrativi e spettacolistici.

 

 


Due gli spettacoli proposti da Catalano al Funaro: sabato 16 marzo (ore 16) “Artabàan. La Leggenda del quarto Re Mago” (fascia d’età:  ) e “Quattro Passi. Piccole passeggiate per sgranchirsi l’anima” (fascia d’età: dai 3 anni) in scena domenica 17 marzo ore 16))

VAI ALLA SCHEDA > https://www.teatridipistoia.it/spettacoli/artaban/

VAI ALLA SCHEDA > https://www.teatridipistoia.it/spettacoli/quattro-passi/