SERRAVALLE JAZZ 18a EDIZIONE

Rosa Emilia Dias 4et / BargaJazz Orchestra / ospite d’onore Dave Douglas

Domenica 25 agosto

ore 18 – Oratorio della Vergine Assunta

Jazz, samba e bossa: una radice e tre frutti diversi

a cura  di Francesco Martinelli


 

ore 21 – Rocca di Castruccio

Rosa Emilia Dias 4et

Madrigal

Rosa Emila Dias voce

Roberto Rossi percussioni

Domenico Santaniello contrabbasso

Giovanni Buoro chitarra


 

BargaJazz Orchestra

diretta da Mario Raja

ospite d’onore Dave Douglas tromba


 

Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale
con il sostegno di Fondazione Caript
con la collaborazione di Comune di Serravalle Pistoiese

Il festival Serravalle Jazz, giunto alla sua diciottesima edizione, è organizzato dall’Associazione Teatrale Pistoiese e dal Comune di Serravalle Pistoiese – Assessorato alla Cultura, che lo ospita nello splendido scenario del suo borgo medievale, con il sostegno della Fondazione Caript. Per quattro giorni, il festival, gemellato con il Barga Jazz, propone un programma di seminari pomeridiani, tenuti da esperti e musicisti jazz all’Oratorio della Vergine Assunta e di concerti serali all’aperto nella Rocca di Castruccio che hanno per protagonisti musicisti della scena jazz nazionale e internazionale, senza trascurare il vivaio dei jazzisti locali. Con un’attenzione insieme alla tradizione e alle sperimentazioni del jazz contemporaneo, il festival si offre come un piacevole appuntamento estivo transgenerazionale in cui incontrare e vivere il grande jazz.

 

Si partirà con la straordinaria voce di Rosa Emilia Dias 4et e la sua performance Madrigal. Rosa Emilia, brasiliana doc di Salvador De Bahia, che vive da decenni in Italia, è una cantante e compositrice che è stata più volte al Serravalle Jazz: ricordiamo in particolare la sua meravigliosa performance dedicata a Billie Holiday, alla sesta edizione del Festival (nel 2007). Ha pubblicato nove dischi tra Brasile, Italia e Giappone. In Italia da 30 anni, tra il 2009 e il 2012 ha prodotto i festival 100 anni di Jorge Amado e Avenida Brasil, lo spettacolo L’Arca Di Noè al Centro Culturale Candiani nel Comune di Venezia e Cacaso – Musica e Poesia per la Banca del Brasile negli spazi culturali CCBB di Brasilia e di Rio de Janeiro. Ha esordito come solista con l’album Ultraleve (1988), prodotto dal celebre poeta brasiliano Cacaso. Il suo stile giunge a maturità nell’ambito della canzone d’autore e del jazz, attraverso collaborazioni importanti: in Brasile con Nelson Angelo, Sueli Costa, Danilo Caymmi, Jaques Morelenbaum, Nelson Motta e in Italia con Fabrizio De Andrè e con il pianista Renato Sellani, con il quale dà vita ad un intenso sodalizio. Nel suo eclettico percorso musicale, Rosa esplora anche generi come la musica lounge con il progetto Batuk (2006) e il reggae, cui fa riferimento il CD Nega Rosa (1996) e la collaborazione con I Pitura Freska (1994-1998). Il disco Madrigal, che arriva a distanza di quattro anni dall’altro lavoro musicale, Fundamental, vede la partecipazione di Giovanni Buoro (chitarra), che ormai da tempo fa coppia fissa con la Dias. Per la prima volta Rosa Emilia trova il coraggio di proporsi al pubblico non solo come interprete, ma anche e soprattutto come compositrice. Il brano Madrigal, dal suo canto, è un concentrato poetico denso, ma allo stesso tempo disteso e soave. Completano il quartetto Domenico Santaniello (contrabbasso) e Roberto Rossi (percussioni).

Ecco come descrive il disco la stessa Rosa Emilia:

“Dopo alcuni anni di collaborazione, io ed Giovanni presentiamo le nostre nuove composizioni, in un modo semplice e delicato riempiendo lo spazio musicale nella ricerca di tradurre le minuscole inflessioni della poesia cantata in musica da ascolto. Madrigal vuole essere anche un progetto itinerante e collettivo nelle vostre case, vuole condividere esperienze negli spazi meno consueti dove la poesia possa prendere la forma di musica e la musica possa volare con la nostra poesia musicata. Vuole essere un ritorno alle nostre radici dove le canzoni nascono naturalmente, da una inspirazione, da un sogno, da un incontro, da una parola. Non vedo l’ora di tornare al Serravalle Jazz Festival, dopo tanti anni, per cantare per il suo pubblico meraviglioso e far conoscere il mio nuovo album e soprattutto i magici musicisti che hanno reso questo CD Madrigal possibile.”

In seconda serata salirà sul palco del Serravalle Jazz una ‘vecchia’ amica: la Barga Jazz Orchestra, presente al Festival fin dal numero zero della rassegna nel 2001, diretta da Mario Raja, che avrà come ospite d’onore il grande trombettista Dave Douglas. Trombettista, compositore, produttore e discografico statunitense, Dave Douglas ha collaborato con John Zorn, è stato membro dei Masada e ha lavorato anche con Sheryl Crow, Marc Ribot, Cibo Matto, Sean Lennon, Uri Caine e altri. Attualmente ricopre anche il ruolo di direttore artistico del festival Bergamo Jazz.

 

Come sempre il pomeriggio, a partire dalle 18, sarà dedicato ai seminari a tema, che si terranno all’Oratorio della Vergine Assunta di Serravalle Pistoiese.

Jazz, samba e bossa, una radice e tre frutti diversi, è il titolo del seminario che Francesco Martinelli – critico musicale, giornalista, promoter e professore di storia del jazz – terrà nella giornata di apertura del Festival, domenica 25 agosto. Il seminario esplorerà attraverso informazioni, immagini, ascolti e filmati le radici comuni nella diaspora africana di questi tre generi musicali, il dialogo che tra loro si è instaurato in oltre un secolo di musica registrata, il loro posto nella storia mondiale della popular music e il loro complesso ruolo nelle culture delle nazioni ex-schiaviste caratterizzate da una forte presenza di popolazioni di origine africana. Francesco Martinelli dirige il Centro Studi sul Jazz di Siena Jazz, insegna Storia del Jazz e della Popular Music in vari Conservatori italiani, svolge una intensa attività di traduttore e nel 2018 è stato pubblicato in UK il volume “History of European Jazz” da lui coordinato (40 capitoli, 750 pagine).

L’ingresso ai concerti, che inizieranno tutti alle 21 in punto, è gratuito fino a esaurimento posti.

Gli spettacoli sono garantiti anche in caso di pioggia, ma col maltempo si svolgeranno in un’altra location. Nelle quattro serate del festival è previsto un servizio gratuito di bus navetta (parcheggio Masotti / Serravalle paese) dalle 20.30 alle 00.30.

Per ulteriori informazioni contattare l’Ufficio Cultura (0573 917204) e l’Ufficio Informazioni Turistiche (0573 917308 o 0573 21622) del Comune di Serravalle Pistoiese. È possibile consultare anche la pagina Facebook @SerrJazz.

www.serravallejazz.it
www.teatridipistoia.it
www.fondazionecrpt.it


Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Rocca di Castruccio

Spettacolo fuori abbonamento

Date

  • domenica, 25 agosto 2019

Prezzi

INGRESSO LIBERO (fino ad esaurimento posti)

Un servizio di bus navetta gratuito (Parcheggio Masotti/Serravalle Paese) è attivo nelle quattro serate del festival, dalle ore 20.30 alle 00.30.

I concerti sono garantiti anche in caso di pioggia, ma si svolgeranno in sedi diverse.

Info Comune di Serravalle Pistoiese Ufficio Cultura Tel. 0573 917204

Ufficio informazioni turistiche Tel. 0573 917308 / 0573 21622

www.comune.serravalle-pistoiese.pt.it

Fondazione Caript Tel. 0573 97421

www.fondazionecrpt.it – www.serravallejazz.it –  www.teatridipistoia.it

FB @SerrJazz

Biglietterie