Stagione Sinfonica Promusica 19_20

ORCHESTRA LEONORE | Angela Hewitt | I fiati dell’Orchestra Leonore

Orchestra Leonore

Angela Hewitt pianoforte 

I fiati dell’Orchestra Leonore

Ludwig van Beethoven Sestetto per fiati in mi bemolle maggiore op.71

Wolfgang Amadeus Mozart Concerto per pianoforte e orchestra n. 23 in la maggiore K488

Igor Stravinskij Concerto in re per archi

Johann Sebastian Bach Concerto per clavicembalo e orchestra n. 1 in re minore BWV 1052

Associazione Teatrale Pistoiese
in collaborazione con Fondazione Pistoiese Promusica
con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia

La pianista Angela Hewitt alterna recital solistici e collaborazioni con alcune delle migliori orchestre in Europa, America, Australia e Asia. In particolare, le interpretazioni della musica di Johann Sebastian Bach l’hanno consacrata come una delle più importanti figure musicali del nostro tempo. Per la prima volta insieme all’Orchestra Leonore sarà protagonista del Concerto k 488 di Mozart e del Concerto n. 1 BWV 1052 di Bach. In apertura di serata, i solisti della Leonore sveleranno il tratto più sorridente della personalità di Beethoven con il Sestetto per fiati op. 71. Completa il programma l’elegantissimo e sorprendente Concerto in re per archi di Stravinskij. 


BIO

ANGELA HEWITT | Tra le pianiste più conosciute e apprezzate a livello mondiale, Angela Hewitt appare regolarmente in recital e con le più importanti orchestre in Europa, nelle Americhe, in Australia e in Asia.
Le sue esecuzioni delle opere di J.S. Bach l’hanno consacrata come una delle interpreti di riferimento del compositore ai giorni nostri. Le sue pluri-premiate registrazioni per Hyperion Records hanno raccolto elogi e consensi unanimi. Il suo decennale progetto dedicato alla registrazione di tutte le maggiori opere per tastiera di Bach è stato descritto come “una delle glorie discografiche dei nostri tempi” (The Sunday Times). La sua discografia include anche opere di Couperin, Rameau, Mozart, Beethoven, Chopin, Scarlatti, Schumann, Liszt, Fauré, Debussy, Chabrier, Ravel e Granados. Nel 2015 Angela Hewitt è stata inserita nella Hall of Fame della rivista Gramophone per via della sua popolarità tra gli appassionati di musica di tutto il mondo. Nell’autunno 2016 ha intrapreso un grande progetto intitolato “The Bach Odyssey”, che prevede l’esecuzione di tutte le opere per tastiera di Bach in 12 recital nel corso di quattro anni, con concerti in tutto il mondo, fino al giugno 2020. Tra gli altri appuntamenti salienti passati e futuri si ricordano la recente apparizione ai BBC Proms con la BBC Symphony Orchestra diretta da Sakari Oramo, un tour nel Regno Unito con la Tonkünstler-Orchester Niederösterreich, il debutto al Musikverein di Vienna eseguendo i Concerti di Bach con la medesima compagine, e il Festival di Cartagena in Colombia. Nata in una famiglia di musicisti, Angela Hewitt ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di 3 anni; a 4 si è esibita in pubblico per la prima volta e un anno dopo ha vinto la sua prima borsa di studio. Ha poi continuato a studiare con il pianista francese Jean-Paul Sevilla. Nel 1985 ha vinto la Toronto Bach Piano Competition. Nel 2018 ha ricevuto il Governor General’s Lifetime Achievement Award, il più alto riconoscimento per un artista in Canada. Angela Hewitt ha ricevuto un OBE (Order of the British Empire) in occasione dei festeggiamenti per il Compleanno della Regina nel 2006 ed è stata nominata Companion of the Order of Canada (CC) nel 2015. È membro della Royal Society in Canada, ha conseguito sette dottorati ad honorem ed è Visiting Fellow del Paterhouse College a Cambridge. Vive tra Londra, Ottawa (sua città d’origine in Canada) e l’Umbria, regione d’Italia che ama particolarmente e dove da dieci anni è direttore artistico del Trasimeno Music Festival.

 

ORCHESTRA LEONORE | Voluta e promossa dalla Fondazione Pistoiese Promusica, l’Orchestra Leonore, che opera all’interno dell’Associazione Teatrale Pistoiese, è un ensemble di altissimo livello nato nel 2014 sotto la guida di Daniele Giorgi, la cui personalità musicale ha plasmato il suono inconfondibile dell’orchestra, catalizzando a Pistoia da tutta Europa musicisti eccellenti attivi in prestigiosi ambiti cameristici e con esperienze in importanti orchestre internazionali (tra cui Lucerne Festival Orchestra, Mahler Chamber Orchestra, Chamber Orchestra of Europe, Orchestra Mozart, Berliner Philharmoniker, Orchestra del Teatro alla Scala, Accademia di Santa Cecilia, Sydney Symphony Orchestra), nel comune obiettivo di fare musica insieme come atto di condivisione autentica. Fin dal suo esordio, le interpretazioni dell’Orchestra Leonore guidata da Daniele Giorgi si sono imposte all’attenzione del mondo musicale a livello nazionale distinguendosi per profondità di pensiero e intensità espressiva, delineando un carattere personalissimo mai alla ricerca di una originalità fine a se stessa («Ciò che sembrava un’utopia, un gruppo di (belle) persone ha trasformato in realtà. Sonora. E di quale qualità!» – Helmut Failoni, Corriere Fiorentino). Già dal suo secondo anno di vita, la Leonore è invitata come ospite in diverse importanti stagioni concertistiche italiane.  «L’Orchestra Leonore è un gruppo da camera allargato, formato da musicisti di altissimo livello, ma prima ancora da persone entusiaste di far musica insieme. Questo è ciò che fa il “valore” di un’orchestra: non solo la somma di splendidi strumentisti, ma anche e soprattutto la loro volontà e capacità di raggiungere, attraverso l’attitudine all’ascolto reciproco, un obiettivo umano e musicale comune; e di condividerlo con il pubblico.» (Daniele Giorgi, Direttore Musicale)

Insieme all’Orchestra Leonore si sono esibiti solisti quali Isabelle Faust, Alban Gerhardt, Valentina Lisitsa, Gabriela Montero, Olli Mustonen, Baiba Skride, Emmanuel Tjeknavorian, e molti altri. Dalla Stagione 2017-2018, i musicisti dell’Orchestra Leonore sono impegnati in “Floema”: un progetto cameristico ideato e diretto da Daniele Giorgi, parallelo alla Stagione Sinfonica, attraverso il quale la musica d’arte raggiunge luoghi inconsueti. Attraverso il progetto Floema si concretizzano collaborazioni con tutte le principali realtà culturali della città e della provincia ma anche con ospedali, con il carcere, con le scuole, e si realizzano progetti insieme ai gruppi musicali amatoriali operanti sul territorio e con gli studenti delle scuole di musica. Sempre nell’ambito di Floema, ogni anno vengono commissionate ed eseguite decine di nuove composizioni.


Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Teatro Manzoni Pistoia

Spettacolo in abbonamento

Date

  • sabato, 15 febbraio 2020
    ore 21:00

Prezzi

CAMPAGNA ABBONAMENTI presso la biglietteria del Teatro Manzoni

0573 991609-27112

CONFERME ABBONAMENTI

  • da martedì 8 a martedì 15 ottobre 2019 (compresi)

NUOVI ABBONAMENTI

  • da sabato 19 ottobre 2019

PREVENDITA BIGLIETTI Stagione Sinfonica

  • da sabato 2 novembre 2019

prevendita on line su www.teatridipistoia.it e www.ticketone.it

Le prenotazioni telefonich

Biglietterie