classica 21 |RICHARD GOODE, pianoforte

RICHARD GOODE, pianoforte

J. S. Bach, Partita n. 5, BWV 829

W. A. Mozart, Sonata KV533/494

C. Debussy, Images 2°Libro

F. Chopin, Notturno Op. 55 n. 2; 4 Mazurche: Op. 56 n. 2, Op. 59 n. 1-2-3

C. Debussy, Etude pour les sonorités opposes; Etude pour les octaves; Etude pour les arpèges composes;

da Estampes: La soirée dans Grenade; L’isle Joyeuse


l terzo appuntamento della Stagione, venerdì 31 gennaio (ore 21), vede la presenza sul palcoscenico di via de’ Rossi di Richard Goode, un pianista americano all’apice della sua carriera solistica. Nato a New York, allievo di Rudolf Serkin al Curtis Institute, si è successivamente affermato in numerosi concorsi internazionali. È ospite, ogni anno, nei maggiori centri musicali europei, tra cui Parigi, Lione, Verbier, Amsterdam, Budapest, Madrid, Stoccolma, tornando regolarmente in importanti rassegne come il Festival di Edimburgo, il Kissinger Sommer Festival.

Nella corrente stagione effettuerà una tournée con tappe a Philadelphia, a New York, a Boston, San Francisco, Atlanta, Houston, e in Canada a Montreal e Toronto.

Goode ha suonato con tutte le maggiori orchestre degli Stati Uniti e d’Europa; le sue registrazioni includono repertorio per piano solo e di musica da camera e orchestra.

Molto attivo nel campo della didattica, Goode ricopre la carica di International Chair of Piano Studies alla Guildhall School of Music and Drama di Londra, oltre a essere Visiting Professor in prestigiose accademie internazionali.

 

RICHARD GOODE, pianoforte

Nato a New York, Richard Goode ha studiato con Nadia Reisenberg al Mannes College of Music e con Rudolf Serkin al Curtis Institute. È poi risultato vincitore di numerosi concorsi (Young Concert Artists Award, Clara Haskil, Avery Fisher Prize, Grammy). La sua prima esecuzione pubblica dell’integrale delle Sonate di Beethoven, eseguita a New York durante la stagione 1987/88, fu lodata dal New York Times come “il più importante e memorabile evento di tutta la stagione”, ottenendo successivamente la replica alla Queen Elizabeth Hall di Londra. È ospite, ogni anno, nei maggiori centri musicali europei, tra cui Parigi, Lione, Verbier, Amsterdam, Budapest, Madrid, Stoccolma, tornando regolarmente in importanti rassegne come il Festival di Edimburgo, il Kissinger Sommer Festival. Nella corrente stagione effettuerà una tournée con tappe a Philadelphia, a New York, a Boston, San Francisco, Atlanta, Houston, e in Canada a Montreal e Toronto. Goode ha suonato con tutte le maggiori orchestre degli Stati Uniti e d’Europa; recentemente si è esibito con Oslo Philharmonic, Deutsche Kammerphilharmonie, New York Philharmonic Orchestra, Los Angeles Philharmonic, London Philharmonic. Le sue registrazioni includono repertorio per piano solo e di musica da camera e orchestra. Molto attivo nel campo della didattica, Goode ricopre la carica di International Chair of Piano Studies alla Guildhall School of Music and Drama di Londra, oltre ad essere Visiting Professor alla Royal Academy of Music, e alla Facoltà di Musica del Mannes College di New York. Tiene anche masterclasses per istituzioni prestigiose, quali la Manhattan School of Music, la Verbier Festival Academy e la Wigmore Hall di Londra.

 



Video

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Saloncino della Musica Palazzo de’ Rossi

Spettacolo fuori abbonamento

Date

  • venerdì, 31 gennaio 2020
    ore 21,00

Biglietterie