Luigi Giannoni

Si è diplomato presso il conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze. Ha continuato poi gli studi con i “Corsi di qualificazione professionale per orchestra” della Scuola di musica di Fiesole (dove è stato 1° contrabbasso dell’Orchestra Giovanile Italiana) sotto la guida dei maestri Franco Petracchi e Luigi Milani, con i “Corsi di perfezionamento” dell’Accademia Chigiana di Siena sotto la guida del M°Franco Petracchi conseguendo due Diplomi di Merito e una borsa di studio vinta per concorso; sempre sotto la guida del M°Franco Petracchi ha frequentato i “Corsi di alto Perfezionamento strumentale” dell’Associazione “W. Stauffer” di Cremona, nell’ambito dei quali ha  eseguito in concerto a Crema e Cremona brani virtuosistici di Giovanni Bottesini riscuotendo successo di pubblico e di critica. È vincitore di concorsi: – per il posto di Secondo contrabbasso nell’ ORT Orchestra della Toscana nel 1999, della quale è membro stabile. – per il posto nell’Orchestra Sinfonica “A. Toscanini” di Parma nel 1990. Con la quale ha collaborato 10 anni. – del Concorso Ministeriale (ex O.M.247 del 20.10.1999) per l’insegnamento del Contrabbasso nei Conservatori Statali di Musica. È 1° contrabbasso dei Solisti dell’ORT. Con i quali ricordiamo l’esecuzione come solista della “Tarantella” di G.Bottesini al Teatro Verdi di Firenze, che ha riscosso grande successo.

Ha ricoperto il ruolo di 1° contrabbasso nell’ORT e nell’Orchestra Sinfonica “A.Toscanini” di Parma.

Durante la sua attività in orchestra ha collaborato con direttori e solisti quali M.W.Chung, Jeffrey Tate, Rafael Frühbeck de Burgos, Daniel Harding, Gianandrea Gavazzeni, Gianluigi Gelmetti, Eliahu Inbal, Daniel Oren, Bruno Bartoletti, Yo-Yo Ma, Salvatore Accardo, Uto Ughi, Shlomo Mintz, ecc. E si è esibito a Vienna, Amsterdam, Parigi, Madrid, in Argentina, Austria, Brasile, Danimarca, Francia, Germania, Giappone, Hong Kong, Olanda, Uruguay. Con l’ Orchestra della Toscana collabora regolarmente ai concerti trasmessi su RAI Radio 3.

In veste di solista si è esibito a Firenze al Teatro Verdi con “I Solisti dell’ORT” (G.Bottesini), nella sala del David al Museo dell’Accademia, al Festival di Camerino come solista e in duo con Michele Marasco, a Pistoia come solista accompagnato da orchestra d’archi (G.Bottesini), in duo con Franco Petracchi (G.Bottesini “Passione amorosa”) sempre riscuotendo successo di pubblico e di critica. Ha inciso per la Tactus. E’ stato semifinalista in qualità di solista al Concorso Internazionale “G.Bottesini” a Parma.

In merito all’attività didattica: In seguito alla vincita del Concorso Ministeriale ha avuto diritto alla nomina di docente di ruolo presso i Conservatori di Stato. Dall’anno scolastico 1997/98 a tutt’oggi è docente di Contrabbasso presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “O.Vecchi – A.Tonelli” di Modena e Carpi, dove occupa il 1° posto nella graduatoria.