Chiara Caselli

Si è laureata in lettere presso l’ateneo fiorentino con il massimo dei voti e la lode discutendo una tesi interdisciplinare su “Musica e musicalità nei romanzi di Gabriele d’Annunzio”, per la quale ha ricevuto, nel maggio 1992, il premio di laurea “Aldo Palazzeschi”. Il saggio “Tra rigore e vaghezza. La musica nei romanzi di Gabriele d’Annunzio” è stato pubblicato nel 1994 sulla rivista “Rassegna di letteratura italiana” diretta da Walter Binni.

Ha riordinato l’archivio storico della Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, curando la pubblicazione del volume “L’archivio storico della Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia”.

Dal 1993 al 2004 ha lavorato come insegnante di storia della musica presso la scuola comunale di musica “Teodulo Mabellini” di Pistoia. Dal 2005, ricopre lo stesso incarico presso la scuola comunale di musica “Giuseppe Verdi” di Prato. Ha rivestito ripetutamente l’incarico di commissario esterno per gli esami di licenza di Storia della musica presso il Conservatorio statale “Bruno Maderna” di Cesena. Conseguita l’abilitazione all’insegnamento delle materie letterarie nel novembre del 2000, insegna materie letterarie nella scuola secondaria superiore.

Collabora con la redazione pistoiese del quotidiano “La Nazione” per gli articoli di musica classica e lirica. Tiene lezioni e conferenze di argomento musicale presso l’Associazione musicale lucchese, gli Amici dell’Opera di Pistoia, e con l’associazione Amici della musica di Viareggio.