7 novembre 2018ATP Teatro Manzoni Teatro Manzoni

Monica Guerritore torna al Manzoni con GIOVANNA D’ARCO 9/11 novembre

Il primo appuntamento della stagione teatrale nella sala del Manzoni è con Monica Guerritore che riporta in scena, dal 9 all’11 novembre, il suo spettacolo di maggior successo e torna ad avere la corta zazzera bionda, il corpo scattante e muscolosissimo nell’armatura di Giovanna D’ Arco, spettacolo di cui è interprete, regista e autrice.

L’attrice incontrerà il pubblico, nell’ambito del ciclo IL TEATRO SI RACCONTA, sabato 10 novembre alle ore 17,30 al SALONCINO DELLA MUSICA DI PALAZZO DE’ ROSSI  (Via de’ Rossi, 26 – ingresso libero)

“La sua forza” – dice l’attrice – “trascende la sua appartenenza al genere femminile. La sua passione è universale e travalica il tempo, la sua idea di libertà è eterna”. E Giovanna rivive nella nostra epoca, compagna di ribellione e speranza di Che Guevara, del giovane cinese che a piazza Tien An Men ferma col suo corpo un carro armato, di uomini e donne ‘forti della forza’ che viene dall’istinto di libertà. Le proiezioni che accompagnano tutto lo spettacolo, a cura di Enrico Zaccheo, mostrano i volti terribili dei giudici del film di Dreyer, presenti e giudicanti contrapporsi al sogno di Martin Luther King e testimoniano come si levino alte in ogni tempo le voci contro il ‘Potere’. La partitura musicale, di grande importanza, accosta nella massima libertà i Carmina Burana di Orff, all’Adagio per Archi di Barber, i Queen a Tom Waits, creando quella risonanza emotiva che permette di accompagnare Giovanna alla sua morte senza rimanerne distanti.

Dimenticando l’immagine tramandata, Giovanna è viva attraverso gli Atti del Processo, visionaria e poetica nei versi di Maria Luisa Spaziani, reale nel racconto di Cardini e sarà il De Immenso, che Giordano Bruno scrive prima di essere messo a morte, a dare parole alla sua ‘chiamata: … lei che incarna la perfetta fusione di ‘Corpo-Mente-Anima’ che lui stesso aveva preconizzato. Un parallelo tra due destini. Tra due intuizioni. “Dio è in me” si ostina a gridare Giovanna davanti ai giudici. Ed è la sua morte. Ma non la sua fine. Il cuore di Giovanna non aveva ragioni, ma forze. Forze e passioni che sole cambiano la realtà.

Prevendita spettacolo: Biglietteria del Teatro Manzoni di Pistoia (orario dal martedì al giovedì 16/19; venerdì e sabato 11/13 e 16/19) – 0573 991609 – 27112

VAI ALLO SPETTACOLO: http://www.teatridipistoia.it/spettacoli/giovanna-darco/

 


Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter