4 marzo 2018Teatro Manzoni

MARZO A TEATRO

Un mese ricchissimo di appuntamenti per grandi e piccini… Prendete nota!

 

TEATRO MANZONI PISTOIA

stagione di prosa 2017/2018

da venerdì 2 a domenica 4 marzo

(feriali ore 21, festivo ore 16)

LUNGA GIORNATA VERSO LA NOTTE

di Eugene O’ Neill

regia Arturo Cirillo

con Milvia Marigliano, Arturo Cirillo, Rosario Lisma, Riccardo Buffonini

scene Dario Gessati – costumi Tommaso Lagattolla – luci Mario Loprevite

Tieffe Teatro Milano

 

IL TEATRO SI RACCONTA

Incontro con la compagnia

sabato 3 marzo alle ore 17.30

Libreria indipendente – Les Bouquinistes (via dei Cancellieri, 5 – Pistoia)

conduce l’incontro Andrea Nanni, critico di teatro

ingresso libero fino ad esaurimento posti

Per concludere la trilogia, nata qualche anno fa da un desiderio di un incontro scenico tra me e Milvia Marigliano, ho scelto Lunga giornata verso la notte di Eugene O’ Neill. Dopo i fortunati Zoo di vetro di Wiiliams e Chi ha paura di Virginia Woolf? di Albee, ci confrontiamo con un altro grande drammaturgo statunitense. È sempre la famiglia quella che si mette in scena, come se il grande sogno americano non potesse se non partire da lì, dove tutto ha inizio e dove tutto a volte si conclude. Una lunga notte, ancora in compagnia di un fiume di alcol, questa volta con in più anche il senso di una malattia, e la dipendenza da droghe. Come nei due testi già portati in scena, anche qui ciò che m’interessa non è tanto uno spaccato americano, per di più in questo caso con personaggi d’origine irlandese, ma la forza dei dialoghi e la possibilità di costruire quattro grandi interpretazioni.

E se negli spettacoli precedenti avevo usato un impianto volutamente non naturalistico per uscire dal melò e da una certa convenzionalità, qui è il teatro nel suo chiaro essere ad apparirmi alla mente. Il capofamiglia è un attore, dalla carriera incerta, il suo primogenito è stato un attore senza motivazioni, ma costretto a recitare dal padre, desideroso di vederlo in qualche modo sistemato. Ma attori li possiamo considerare tutti e quattro i protagonisti di questa rappresentazione di una lunga nottata, dove la nebbia è data dalla macchina del fumo, dove gli attori/personaggi escono e rientrano nel proprio camerino, come nella propria solitudine. Il testo di O’ Neill mi si è rivelato come un’enorme celebrazione dell’immaginazione, dove i personaggi hanno continuamente un doppio binario di menzogna e verità, ma per citare il titolo di un libro di Elsa Morante, a vincere è il sortilegio: della droga, dell’alcol, ma soprattutto del teatro. (Arturo Cirillo)

Prevendita spettacolo 0573 991609 – 27112 www.teatridipistoia.it www.boxol.it


 

TEATRO YVES MONTAND MONSUMMANO TERME

(Piazza del Popolo, 89)

stagione di prosa 2017/2018

sabato 3 marzo ore 21

RAGIONE DI STATO

di Rosanna Magrini

con Lorenzo Bartolini e Stefano Tognarelli

musiche Alessio Chiappelli

Mimesis associazione culturale

Uno spettacolo di teatro civile che combina satira e poesia, denuncia e intrattenimento, per raccontare la storia di un armadio. Non si tratta di un armadio qualunque. Dentro questo armadio, sono stati nascosti per oltre mezzo secolo i fascicoli contenenti i nomi dei responsabili nazifascisti delle centinaia di stragi, da Sant’Anna di Stazzema, passando dal Padule di Fucecchio, fino a Marzabotto, che hanno insanguinato il nostro Paese tra il 1943 e il 1945. Migliaia di vittime civili, gente senz’armi, trucidati in base alla feroce legge del più forte. E grazie a questo armadio gli assassini hanno potuto invecchiare impuniti. A partire dagli atti dei processi avviati dopo il ‘miracoloso’ ritrovamento dei fascicoli datato 1994 e dalle relazioni redatte al termine delle indagini sul loro occultamento, prende vita la drammaturgia dello spettacolo, creando collegamenti tra immagini, documenti, memorie, ricerche di storici, video e musiche, per raccontare di una giustizia che ha dovuto aspettare decenni e che ci trova, ancora oggi, impreparati ad accoglierla. MIMESIS nasce nel 2007. Il nucleo artistico è composto da Rosanna Magrini e Stefano Tognarelli, rispettivamente drammaturga/regista e attore. I loro spettacoli fondono satira e poesia, denuncia e intrattenimento, riflessione storico-politica e qualche volta anche ‘da mangiare’, per ribadire la necessità di un teatro che sia strumento di conoscenza e al tempo stesso luogo deputato ad una possibile rifondazione di un senso forte dei valori del vivere comune. Oltre alla produzione di spettacoli, Mimesis dedica un ampio spazio a progetti ed attività per la formazione di un pubblico consapevole.

Prevendita: 0572 954474 – 0573 991609 www.teatridipistoia.it

LO SPETTACOLO è replicato anche per le scuole medie superiori “Progetto A SCUOLA DI TEATRO”

venerdì 2 marzo, ore 10.30 Teatro Yves Montand Monsummano Terme

martedì 6 marzo, ore 10.15 Piccolo Teatro Mauro Bolognini Pistoia


TEATRO della MONTAGNA – TEATRO MASCAGNI POPIGLIO

(Piazza del Popolo, 89)

stagione di prosa 2017/2018 – PRIMO APPUNTAMENTO

giovedì 8 marzo ore 21

Arca Azzurra Teatro

L’ATLETICO GHIACCIAIA

scritto, diretto e interpretato da Alessandro Benvenuti
con Francesco Gabbrielli

prevendita da lunedì 26 Febbraio

«L’Atletico Ghiacciaia è la mia dichiarazione d’amore a una terra che mangia tutti i giorni pane sciapo e sarcasmo e nella quale, accanto ai cipressi, crescono da sempre come piante spontanee gli sfoghi dei grulli». Con queste parole, dopo una lunga e profonda rielaborazione il grande Alessandro Benvenuti torna ad impersonare il cantore dell’amore paesano interpretando nuovamente il leggendario e indimenticabile personaggio di Gino, anziano pensionato logorroico, che somiglia sempre più a una pentola a pressione con problemi alla valvola, ammorbato da collera velenosa contro tutto e tutti. I suoi strali polemici colpiscono indifferentemente l’attualità del mondo della politica, della televisione e del calcio in uno sfogo rabbioso e debordante. Ne esce fuori un affresco tipico di ogni bar di paese, in cui vengono rappresentati con verve di smaliziata e dissacrante comicità tutte le consuete figure caratteristiche del paesino di provincia. E attraverso il suo verboso rancore bofonchia il pervicace risentimento di tutta una terra che non intende rassegnarsi dinanzi agli stereotipi più beceri e macchiettistici.” (Alessandro Benvenuti)

PREVENDITA Agenzia L’Angolo – San Marcello Pistoiese 0573 622114 – Info Biglietteria Teatro Manzoni 0573 991609 – 27112

____________________________________________________

TEATRO YVES MONTAND MONSUMMANO TERME

(Piazza del Popolo, 89)

stagione di prosa 2017/2018

Saletta Giusti – Teatro Montand

venerdì 9 marzo, ore 21

“INCONTRIAMO…. LA STAGIONE!

Conversazione a cura di Mimesis

attorno allo spettacolo “La Bisbetica Domata”

(che sarà in scena il 15 marzo alle ore 21 al Montand)

ingresso libero fino ad esaurimento posti


 

TEATRO YVES MONTAND MONSUMMANO TERME

(Piazza del Popolo, 89)

stagione di prosa 2017/2018

A TEATRO CON LA SCUOLA E LA FAMIGLIA

domenica 11 marzo, ore 16 (per le famiglie)

lunedì 12 marzo, ore 10 (per le scuole)

LE AVVENTURE DI PINOCCHIO

spettacolo per attori, ombre e burattini

da Carlo Collodi

adattamento, musiche e regia Enrico Spinelli da un’idea di Laura Poli

con Giulio Casati, Margherita Fantoni, Enrico Spinelli

Pupi di Stac

(fascia d’età: 4/10 anni)

Progettata e mai realizzata da Laura Poli, fondatrice della Compagnia assieme a Carlo Staccioli, questa versione di Pinocchio è stata messa in scena dai Pupi di Stac nel 1999. L’impianto scenico, di grande impatto, prevede l’uso di due baracche di burattini, una struttura-schermo per le ombre e di scenografie su palco. Fedeli al testo originale se ne è mantenuta la composizione narrativa ad episodi rappresentandoli alternando le tecniche espressive. Fanno da collante nel primo atto la patetica figura di Geppetto (in carne ed ossa) e nel secondo un Pinocchio sempre più impelagato nelle onde del Mare. Il finale, in cui si è voluta mantenere seppure alleggerita la lezione morale del Collodi, riserva una piccola sorpresa!

Prevendita: 0572954474 – 0573991609 – 27112 www.teatridipistoia.it

Il giorno prima dello spettacolo, sabato 10 marzo, ore 16:

MONTAND FOR KIDS Laboratori ludico-didattici per bambini a cura della Cooperativa Giodò “PEZZO DI LEGNO, CUORE DI STAGNO… STORIA DI UN BURATTINO” (fascia età: 5/10 anni)

Ripercorreremo insieme le tappe più importanti della storia che ha affascinato intere generazioni; dal “Giornale per i bambini” diretto da Ferdinando Martini fino alle ultime edizioni per poi dare spazio ad un attività prettamente laboratoriale, dedicata al “pezzo di legno” più famoso al mondo.

Info e prenotazione obbligatoria: 3208034671 giodocoop@gmail.com


TEATRO YVES MONTAND MONSUMMANO TERME

(Piazza del Popolo, 89)

stagione di prosa 2017/2018

giovedì 15 marzo ore 21

LA BISBETICA DOMATA

di William Shakespeare

traduzione e adattamento Francesco Niccolini

regia Tonio De Nitto

con Dario Cadei, Ippolito Chiarello,

Angela De Gaetano, Franco Ferrante,

Antonio Guadalupi, Filippo Paolasini,

Luca Pastore, Fabio Tinella

Factory Compagnia Transadriatica

Factory Compagnia Transadriatica torna ad affrontare Shakespeare dopo le felici prove del Sogno di una notte di mezza estate e di Romeo e Giulietta, insistendo ancora una volta su una lettura corale e visionaria dove la musica e la rima concorrono a restituirci una sorta di opera buffa, caustica e comicamente nera. Questa è la storia di Caterina, di sua sorella Bianca e di un intero villaggio. Questa è la storia di un villaggio che ha ferito e svenduto un bene prezioso.Questa è una storia che avrebbe potuto essere una favola. Caterina l’inadeguata, la non allineata è la pazza per questo villaggio. Dietro di lei, spigolosa ma pura e vera, un mondo di mercimoni, di padri calcolatori, di figlie in vendita, di capricci lontani dall’amore, di burattinai e burattini non destinati a vivere l’amore, ma a contrattualizzarlo. La nostra Caterina non sta a questo gioco e come in una fiaba aspetta, pur non mostrando di volerlo, un liberatore, un nuovo inizio che suo malgrado potrà costarle molto più di quanto immagini. Ed ecco che la commedia si fa favola nera, grottesca, più contemporanea forse, nel cinico addomesticamento che non è molto diverso dallo spietato soccombere. “Caterina è un personaggio ambiguo e questo lo rende affascinante: permette di leggerlo in modi diversi. Ma, dato che Shakespeare è immenso, se non ci accontentiamo della tradizione più superficiale in cui è invecchiata la nostra ‘Cate’, scopriamo che in quella vicenda tutti i protagonisti sono ambigui e macchiati da colpe, come nella Verona di Montecchi e Capuleti. Solo che qui è tutto meno evidente, meno colorito, e non ci sono morti. Al massimo lividi, ma ben nascosti…” (Francesco Niccolini)

Prevendita 0572 954474 – 0573 991609 – 27112 www.teatridipistoia.it www.boxol.it


 

TEATRO MANZONI PISTOIA

Stagione Sinfonica Promusica 2017/2018

domenica 18 marzo ore 21

ORCHESTRA LEONORE FONDAZIONE PROMUSICA PISTOIA

DANIELE GIORGI DIRETTORE

IVO POGORELICH PIANOFORTE

Massimiliano Matesic Ouverture “I ragazzi della via Paal”
Robert Schumann Concerto per pianoforte e orchestra in La minore op. 54
Zoltán Kodály Danze di Galanta

Johannes Brahms Variazioni su un tema di Haydn op. 56

Certamente nel novero dei più grandi pianisti, Ivo Pogorelich non cessa di accendere controversie nel mondo della critica musicale con le sue personalissime interpretazioni. Insieme all’Orchestra Leonore diretta da Daniele Giorgi sarà protagonista nel Concerto op. 54 di Robert Schumann.
Aprirà la serata l’Ouverture “I ragazzi della via Paal” di Massimiliano Matesic, compositore italiano di origini croate, protagonista di una brillante carriera in Europa.Certamente nel novero dei più grandi pianisti, Ivo Pogorelich non cessa di accendere controversie nel mondo della critica musicale con le sue personalissime interpretazioni. Insieme all’Orchestra Leonore diretta da Daniele Giorgi sarà protagonista nel Concerto op. 54 di Robert Schumann.
Prevendita: Biglietteria Teatro Manzoni 0573 991609 – 27112 on line su www.teatridipistoia.it e www.boxol.it

Info: www.fondazionepromusica.it


TEATRO FRANCINI CASALGUIDI
(Piazza Vittorio Veneto)
stagione di prosa 2017/2018
A Teatro con la scuola!
lunedì 19 marzo, ore 10.30

IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI – kids
concept e regia Sotterraneo
in scena Sara Bonaventura, Claudio Cirri, Mattia Tuliozi
adattamento Daniele Villa
luci Marco Santambrogio
sound design Mattia Tuliozi
costumi e props Francesco Silei
Sotterraneo/Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale
con il sostegno di Regione Toscana, Ministero dei beni e delle attività culturali
e del turismo, Comune di Firenze, Funder 35
Sotterraneo fa parte del progetto Fies Factory ed è residente presso l’Associazione Teatrale Pistoiese
(fascia d’età indicata: 11 – 14 anni)
Stupendevole e pirotecnica messinscena nella quale la Compagnia Sotterraneo si volge a Monsieur Jules Verne e al suo celeberrimo romanzo Il giro del mondo in 80 giorni, in cui si narra la storia dell’eccentrico gentleman Phileas Fogg che circumnavigò il globo terracqueo in virtù di una scommessa da 20.000 sterline: corsa contro il tempo e passeggiata enciclopedica nei saperi dell’epoca, partendo dalla capitale del Regno Britannico e tornandovi, il racconto ci conduce sopra a treni e piroscafi e in groppa a elefanti – oltre a molti altri stupefacentissimi mezzi di trasporto. La compagnia Sotterraneo riporta in vita le gesta di Fogg e dei suoi, in un mirabolante viaggio che ancor’oggi conserva il sapore esotico e avvincente che ne hanno fatto uno dei classici della letteratura per ragazzi e per adulti che sanno tornare ragazzi. Verne porta i suoi personaggi da Londra a Londra passando per Egitto, India, Estremo Oriente e Stati Uniti, attraverso incidenti, trovate e continui colpi di scena dal sapore tanto anticipatore quanto vintage. Con due narratori, un tabellone in forma di planisfero e un dj che sonorizza l’intero spettacolo, Sotterraneo allestisce uno storygame teatrale: il romanzo diventa un gioco interattivo col pubblico in cui quiz e test scandiscono la narrazione, trasformando il testo di Verne in un ipertesto fatto di rimandi, collegamenti e aperture di senso che ricollocano il giro del mondo ai giorni nostri – un tempo presente che appare sempre più come il risultato globalizzato e ipertecnologico di quei processi descritti e in qualche modo anticipati da Verne. L’obiettivo è quello di coniugare il carattere affabulatorio del romanzo con la sua natura enciclopedica, ponendo lo spettatore nel ruolo di giocatore attivo che ascolta un racconto e partecipa attivamente al suo sviluppo.

Prenotazioni scuole: Ufficio Cultura Comune di Serravalle Pistoiese 0573 917204 cultura@comune.serravalle-pistoiese.pt.it

____________________________________________________

PICCOLO TEATRO MAURO BOLOGNINI

(Via del Presto, 5 – Pistoia )

Piccolo Sipario – A teatro con la scuola

martedì 20 e mercoledì 21 marzo, ore 10 (per le scuole)

OPERASTRACCI

o dell’educazione sentimentale

da un’idea di Enzo Toma e Silvia Ricciardelli

con Anna Chiara Ingrosso, Emanuela Pisicchio, Fabio Zullino

regia, drammaturgia e costumi Enzo Toma

scenografia e Luci Lucio Diana

cura della messa in scena Silvia Ricciardelli

scene realizzate da Mario Daniele

cura Tecnica Alessandro Cardinale

sarta di Scena Angela Chezzi

cura della produzione Laura Scorrano

Cantieri Teatrali Koreja

(fascia d’età indicata: 9-14 anni)

Sulla base di quali modelli comportamentali e culturali i ragazzi vivono il proprio rapporto con i sentimenti? Quanto, nella loro quotidianità, incidono modelli fondati sul narcisismo, l’egoismo e talvolta la violenza? OPERASTRACCI è uno spettacolo sui sentimenti, sul rapporto con le emozioni e con il corpo che cambia: quadri teatrali che, pur senza parole e con l’aiuto delle più famose arie d’opera, mettono in scena quel complesso viaggio di crescita che è la vita. Nello spazio scenico simile ad un ring, una montagna di stracci diventa veli, palloni, guantoni e pance, grazie agli attori che si fanno carico di sentimenti come la tenerezza, il ricordo e l’elaborazione della perdita. Occorrono 30 metri di stoffa per confezionare una sola delle marionette realizzate in scena e un’ora per raccontare il mistero dei legami e degli affetti. Dalla storia dell’arte al melodramma, dalla danza al teatro di figura e all’antica tecnica giapponese del Bunraku, uno spettacolo evocativo che attraversa i linguaggi delle arti e fa risuonare i vissuti quotidiani inquadrandoli in un contesto “altro” che rende possibile affrontare temi delicati come i sentimenti, sempre più necessari ad una generazione digitale.

Prenotazioni scuole 0573/991607 – 08


 

TEATRO della MONTAGNA – TEATRO MASCAGNI POPIGLIO

(via delle Corti, 57 – Popiglio)

stagione di prosa 2017/2018

A Teatro con la scuola!

mercoledì 21 marzo, ore 10

IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI – kids

concept e regia Sotterraneo

in scena Sara Bonaventura, Claudio Cirri, Mattia Tuliozi

adattamento Daniele Villa

luci Marco Santambrogio

sound design Mattia Tuliozi

costumi e props Francesco Silei

Sotterraneo/Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale

con il sostegno di Regione Toscana, Ministero dei beni e delle attività culturali

e del turismo, Comune di Firenze, Funder 35

Sotterraneo fa parte del progetto Fies Factory ed è residente presso l’Associazione Teatrale Pistoiese

(fascia d’età indicata: 9 – 14 anni)

Stupendevole e pirotecnica messinscena nella quale la Compagnia Sotterraneo si volge a Monsieur Jules Verne e al suo celeberrimo romanzo Il giro del mondo in 80 giorni, in cui si narra la storia dell’eccentrico gentleman Phileas Fogg che circumnavigò il globo terracqueo in virtù di una scommessa da 20.000 sterline: corsa contro il tempo e passeggiata enciclopedica nei saperi dell’epoca, partendo dalla capitale del Regno Britannico e tornandovi, il racconto ci conduce sopra a treni e piroscafi e in groppa a elefanti – oltre a molti altri stupefacentissimi mezzi di trasporto. La compagnia Sotterraneo riporta in vita le gesta di Fogg e dei suoi, in un mirabolante viaggio che ancor’oggi conserva il sapore esotico e avvincente che ne hanno fatto uno dei classici della letteratura per ragazzi e per adulti che sanno tornare ragazzi. Verne porta i suoi personaggi da Londra a Londra passando per Egitto, India, Estremo Oriente e Stati Uniti, attraverso incidenti, trovate e continui colpi di scena dal sapore tanto anticipatore quanto vintage. Con due narratori, un tabellone in forma di planisfero e un dj che sonorizza l’intero spettacolo, Sotterraneo allestisce uno storygame teatrale: il romanzo diventa un gioco interattivo col pubblico in cui quiz e test scandiscono la narrazione, trasformando il testo di Verne in un ipertesto fatto di rimandi, collegamenti e aperture di senso che ricollocano il giro del mondo ai giorni nostri – un tempo presente che appare sempre più come il risultato globalizzato e ipertecnologico di quei processi descritti e in qualche modo anticipati da Verne. L’obiettivo è quello di coniugare il carattere affabulatorio del romanzo con la sua natura enciclopedica, ponendo lo spettatore nel ruolo di giocatore attivo che ascolta un racconto e partecipa attivamente al suo sviluppo.

Prenotazioni scuole: Istituto Comprensivo San Marcello Pistoiese 0573/62141


 

TEATRO FRANCINI CASALGUIDI

(Piazza Vittorio Veneto – Casalguidi / Serravalle Pistoiese)

A Teatro con la scuola!

venerdì 23 marzo, ore 10.30

LE AVVENTURE DI PINOCCHIO

da Carlo Collodi

adattamento, musiche e regia Enrico Spinelli

da un’idea di Laura Poli

scene e burattini originali Roberta Socci

con Giulio Casati, Margherita Fantoni, Enrico Spinelli

Pupi di Stac

(Fascia d’età consigliata 3 – 6 anni)

Progettata e mai realizzata da Laura Poli, fondatrice della Compagnia assieme a Carlo Staccioli, questa versione di Pinocchio è stata messa in scena dai Pupi di Stac nel 1999. L’impianto scenico, di grande impatto, prevede l’uso di due baracche di burattini, una struttura-schermo per le ombre e di scenografie su palco. Fedeli al testo originale se ne è mantenuta la composizione narrativa ad episodi rappresentandoli alternando le tecniche espressive. Fanno da collante nel primo atto la patetica figura di Geppetto (in carne ed ossa) e nel secondo un Pinocchio sempre più impelagato nelle onde del Mare. Il finale, in cui si è voluta mantenere seppure alleggerita la lezione morale del Collodi, riserva una piccola sorpresa!

Prenotazioni scuole 0573/917204 cultura@comune.serravalle-pistoiese.pt.it

___________________________________________________

TEATRO della MONTAGNA – TEATRO MASCAGNI POPIGLIO

(via delle Corti, 57 – Popiglio)

stagione di prosa 2017/2018

sabato 24 marzo, ore 21

Gruppo Teatrale L’Ora d’Aria

LA STRAVAGANTE SIGNORA SAVAGE

di John Patrick
regia Gian Piero Cioni

con Alessandra Tomassi, Francesca Gavazzi, Eleonora Nesi,

Selene Fini, Alessandro Di Rocco, Alberto Rapali,

Niccolò Rossi, Tiziano Traversari, Elena Innocenti, Carla Venturi, Luca Lorenzi

prevendita da lunedì 19 Marzo

Attraverso numerosi momenti di schietto e garbato divertimento, la commedia apre uno squarcio ironico e graffiante sui temi della “pazzia” e della “normalità”, interrogandosi sui significati che possono assumere questi termini nelle società odierne che si ritengono progredite. Protagonisti della commedia sono inizialmente cinque personaggi che definiremmo pazzi, secondo il comune buon senso, ma che si riveleranno deliziosi e alla fine migliori dei cosiddetti “sani”. Vivono in una casa di cura chiamata i “Chiostri”, in assoluta armonia tra loro. Per essi il tempo si è fermato, permettendo loro di vivere un’esistenza quasi fanciullesca, di sogno. Tutto ciò almeno finché arriva la Signora Savage, un’estrosa, dinamica e simpatica anziana che i figliastri vogliono ricoverare per impossessarsi dell’eredità paterna….

PREVENDITA Agenzia L’Angolo – San Marcello Pistoiese 0573 622114

Info Biglietteria Teatro Manzoni 0573 991609 – 27112

______________________________________________________________________

TEATRO MANZONI PISTOIA

Stagione Sinfonica Promusica 2017/2018

mercoledì 28 marzo ore 21

ORCHESTRA LEONORE FONDAZIONE PROMUSICA PISTOIA

ISABELLE FAUST VIOLINO

DANUSHA WASKIEWICZ VIOLA

Jan Dismas Zelenka
Sinfonia Concertante a 8 in La minore ZWV 189
Johann Sebastian Bach
Suite per orchestra n. 1 in Do maggiore BWV 1066
Wolfgang Amadeus Mozart
Sinfonia concertante per violino, viola e orchestra in Mi bemolle maggiore K 364

Fra i più luminosi astri del violinismo mondiale, Isabelle Faust sarà una delle soliste nella Sinfonia Concertante K 364 di Mozart. Al suo fianco la classe cristallina di Danusha Waskiewicz, già prima viola dei Berliner Philharmoniker e spesso ospite dell’Orchestra Leonore come prima viola.
A completare il programma l’Orchestra proporrà la prima delle Suite per orchestra di Bach insieme ad un’autentica e preziosa rarità: la Sinfonia Concertante a 8 di Jan Dismas Zelenka, sorprendente compositore boemo del primo ’700 .

Prevendita: Biglietteria Teatro Manzoni 0573 991609 – 27112 on line su www.teatridipistoia.it e www.boxol.itInfo: www.fondazionepromusica.it

_________________________________________________________________________________

TEATRO COMUNALE LAMPORECCHIO

(via della Costituzione, 11)

stagione di prosa 2017/2018

mercoledì 28 marzo, ore 21

a.ArtistiAssociati/Pigra srl

VIKTOR und VIKTORIA

commedia con musiche liberamente ispirata

all’omonimo film di Reinhold Schunzel

versione originale Giovanna Gra

regia Emanuele Gamba

con Veronica Pivetti

e con Giorgio Lupano e Yari Gugliucci

e Pia Engleberth, Roberta Cartocci, Nicola Sorrenti

In una Berlino stordita prima dai fasti e poi dalla miseria della repubblica di Weimar un’attrice di provincia, Susanne Weber (Veronica Pivetti), approda in città spinta dalla fame e in cerca di scrittura. Il freddo e la miseria le hanno congelato le membra, e anche il cuore non è rimasto illeso. L’incontro con un collega attore, Vito Esposito (Yari Gugliucci) immigrato italiano, sembra cambiarle la vita. E mentre la città subisce gli umori delle nascenti forze nazionalsocialiste di Hitler in lotta con gli spartachisti dell’estrema sinistra, Susanne e Vito s’immergono negli eccessi della vita notturna weimeriana. La coppia condivide fame, scene e battute e, alla fine, anche sesso ed identità. Ed è per proprio per l’affamata ditta che Susanne si sacrifica e diventa… Viktor und Viktoria, cioè un acclamato ed affascinante en travesti, anche grazie all’aggiunta di un colorato, buffo e stravagante fallo di cotone che diventa l’emblema del loro piccolo grande segreto. Viktor und Viktoria viene acclamato in tutti i palcoscenici d’Europa. Una brillante compagnia capitanata dalla caustica Baronessa Ellinor Von Punkertin (Pia Engleberth) in cui spiccano Lilli Shultz, buffa e biondissima ballerina di fila di cui Vito è innamorato (Roberta Cartocci) e un attrezzista dai modi bruschi e obliqui, Gerhardt (Nicola Sorrenti) miete successi ovunque. Ma, tornati a casa per l’ultima recita, un incontro fatale con il fascinoso conte Frederich Von Stein (Giorgio Lupano) sfiorerà il cuore gelato di Susanne. Purtroppo, anche il conte ha un segreto e la liaison si complica. E, mentre a Berlino la situazione politica degenera precipitosamente, la nostra protagonista sarà costretta a fare le sue scelte: sentimentali e di vita, stando attenta a non tradire mai Vito, l’amico inseparabile, ne il conte, ormai padrone del suo cuore. Riuscirà Susanne/Viktor ad abbandonarsi fra le braccia del suo inaspettato amore senza che la scelta le risulti fatale? Sullo sfondo di una Berlino anni trenta, una spassosa Veronica Pivetti ci racconta una storia piena di qui pro quo, cambi di sesso, di persona e di intrecci sentimentali senza esclusione di colpi.

Info e Prevendita 333 9250172 – 0573 991609- 27112 www.teatridipistoia.it

 


Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter