4 ottobre 2016Teatro Manzoni Teatro Manzoni

TUTTO ESAURITO PER LA IX SINFONIA DI BEETHOVEN diretta da Daniele Giorgi

Biglietti esauriti per il gran finale per la stagione Sinfonica promusica venerdì 26 maggio, ore 21 con il messaggio di gioia e fratellanza universale più forte che la Civiltà Occidentale abbia saputo lanciare: la Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven. Protagonisti saranno l’Orchestra Leonore, orchestra della Capitale Italiana della Cultura 2017, diretta da Daniele Giorgi, a cui si uniranno in questa occasione i nuovi vincitori della borsa di studio internazionale Listen 2.0, il Coro Ars Cantica e il Maestro del Coro Marco Berrini, i solisti Johanna Winkel, Alessandra Visentin, Dominik Wortig e Detlef Roth, nel concerto conclusivo della Stagione Sinfonica Promusica che contemporaneamente aprirà l’edizione 2017 del Festival di antropologia del contemporaneo “Pistoia – Dialoghi sull’uomo”.

http://www.fondazionepromusica.it/concerti-promusica/2017-maggio-26/

http://www.dialoghisulluomo.it/it/orchestra-leonore-giorgi/beethoven-la-nona-sinfonia


BIGLIETTI ESAURITI

 

STAGIONE SINFONICA PROMUSICA

FESTIVAL DIALOGHI SULL’UOMO

 

TEATRO MANZONI PISTOIA

Ludwig van Beethoven

Sinfonia n. 9 in Re minore op. 125, per soli, coro e orchestra

Orchestra Leonore

Daniele Giorgi – Direttore

Coro Ars CanticaMarco Berrini – Maestro del Coro

Johanna Winkel – Soprano

Alessandra Visentin – Contralto

Dominik Wortig – Tenore

Detlef Roth – Baritono

Con l’esecuzione della Nona Sinfonia la Stagione Sinfonica Pistoiese omaggia i Dialoghi sull’uomo. Compimento della musica dei secoli precedenti e pietra angolare per l’arte e la cultura a venire, la Sinfonia “corale” rappresenta il messaggio di gioia e fratellanza universale più forte che la civiltà occidentale ha saputo lanciare. La prima assoluta avvenne nel 1824 a Vienna, da allora è una delle opere più eseguite di tutto il repertorio classico; nel 2001 spartito e testo sono stati dichiarati dall’UNESCO Memoria del mondo, e il tema del Finale, riadattato da Herbert von Karajan, è stato adottato nel 1972 come inno europeo.


LA STAGIONE

Si apre venerdì 25 novembre all’insegna del grande romanticismo musicale la XIII Stagione Sinfonica della Fondazione Pistoiese Promusica, promossa e sostenuta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e realizzata al Teatro Manzoni di Pistoia con la collaborazione organizzativa dell’Associazione Teatrale Pistoiese.

Protagonista del concerto di inaugurazione la classe adamantina del giovane solista viennese di origine armena Emmanuel Tjeknavorian, che ha accettato con entusiasmo l’invito dell’Orchestra Leonore, formata da musicisti attivi in prestigiosi ambiti cameristici e con esperienze in importanti orchestre internazionali, e guidata dal Direttore Musicale Daniele Giorgi, Responsabile della progettazione artistica della Stagione Sinfonica: in programma il Concerto per violino e orchestra di Čajkovskij e, a seguire, la trascinante Sinfonia n. 8 di Dvořák. ( Acquista i biglietti online )

Otto i concerti in abbonamento, in programma fino al 26 maggio, per un cartellone musicale particolarmente ricco e interessante, che accompagnerà il pubblico verso l’anno di Pistoia Capitale Italiana della Cultura: interpreti di primo piano per un repertorio variegato e affascinante, e qualche sorpresa, tra cui una ‘festa’ dedicata a Bach.

orchestra_leonore_17

Tra le importanti novità di questo anno speciale, l’opera, che per la prima volta fa il suo ingresso nella Stagione Promusica. Fuori abbonamento, ma con prezzi speciali riservati agli abbonati, sarà in scena Idomeneo di Mozart, secondo titolo operistico dell’80° Festival del Maggio Musicale Fiorentino che varca così i confini dell’Opera di Firenze. Proposta nell’allestimento del Theater an der Wien, per la regia di Damiano Michieletto (26 e 30 aprile, 3 e 6 maggio), vede sul podio Gianluca Capuano, che dirigerà un cast di assoluto livello nel quale spiccano Michael Schade (Idomeneo), Rachel Kelly (Idamante), Ekaterina Sadovnikova (Ilia), Carmela Remigio (Elettra). Con il sostegno della Regione Toscana, la Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, il Comune di Pistoia e in collaborazione con l’Associazione Teatrale Pistoiese, il Maggio Musicale Fiorentino ha inteso così celebrare la città di Pistoia (che fa parte del territorio metropolitano con Firenze e Prato) nell’anno in cui rappresenterà un punto di riferimento per la cultura nazionale e toscana.

Gran finale di stagione venerdì 26 maggio con il messaggio di gioia e fratellanza universale più forte che la Civiltà Occidentale abbia saputo lanciare: la Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven. Protagonisti saranno l’Orchestra Leonore, orchestra della Capitale Italiana della Cultura 2017, diretta da Daniele Giorgi, a cui si uniranno in questa occasione i nuovi vincitori della borsa di studio internazionale Listen 2.0, il Coro Ars Cantica e il Maestro del Coro Marco Berrini, i solisti Johanna Winkel, Alessandra Visentin, Dominik Wortig e Detlef Roth, nel concerto conclusivo della Stagione Sinfonica Promusica che contemporaneamente aprirà l’edizione 2017 del Festival di antropologia del contemporaneo “Pistoia – Dialoghi sull’uomo”.

La Stagione Sinfonica e i numerosi progetti della Fondazione Pistoiese Promusica saranno illustrati alla città giovedì 10 novembre alle ore 18 (Saloncino della Musica di Palazzo de’ Rossi, ingresso libero) dal Direttore Musicale Daniele Giorgi in un incontro di presentazione che sarà anche un momento di dialogo e interazione con il pubblico, pensato per proporre spunti di ascolto e trasformare il tradizionale rituale del concerto in un’esperienza più profondamente condivisa.

Per il secondo appuntamento della stagione, giovedì 22 dicembre, un invito ad abbandonarsi alla nobile bellezza dello strumento musicale più sincero e schietto, il corno: Radovan Vlatković, solista raffinato e sensibile, insieme all’Orchestra Leonore ci conquisterà nel Concerto n. 1 per Corno e orchestra di Richard Strauss con il suono dello strumento che più di ogni altro Strauss ha amato; con Mozart, poi, ci si potrà scherzosamente “prendere gioco” di tutti i cornisti del mondo sulle note del Rondò K514. Nella seconda parte lo sguardo dell’Orchestra Leonore sarà puntato su uno di quei capolavori che non finiscono mai di stupire, la Prima Sinfonia di Beethoven. ( Acquista il biglietto online )

Talento ed empatia irresistibili caratterizzano il violinista serbo Nemanja Radulović, solista carismatico e inimitabile, che insieme all’Orchestra Leonore ci offrirà la sua personalissima visione del Concerto per violino e orchestra di Beethoven (sabato 14 gennaio). Nella prima parte l’esplosiva Sinfonia n. 1 di Weber e un brano a sorpresa che vedrà in veste di solista un musicista dell’Orchestra Leonore. ( Acquista il biglietto online )

radulovic-nemanja

Musica del nostro tempo e non solo in un concerto che è un ritratto d’artista: l’Orchestra Leonore incontra uno dei musicisti più completi di oggi. Compositore, pianista e direttore d’orchestra, il finlandese Olli Mustonen ci condurrà con la sensibilità che lo contraddistingue dal suo “Tryptich” per orchestra d’archi fino alla Seconda Sinfonia di Beethoven, passando attraverso il Concerto per pianoforte e orchestra K503 di Mozart (sabato 11 febbraio). ( Acquista i biglietti online )

Per sabato 11 marzo appuntamento con l’integrale dei Concerti Brandeburghesi di Bach ‘secondo’ l’Orchestra Leonore: proposto come occasione diversa dal solito di incontro fra musicisti e pubblico.Fra le due parti del concerto, un brindisi con il pubblico, e ancora, curiosità, approfondimenti e umorismo con “Un tema più difficile – monologo illustrato e… suonato” di Astutillo Smeriglia (autore, videomaker e animatore premiato in più occasioni ai Nastri d’Argento e candidato ai David di Donatello), interpretato dall’attore Guglielmo Favilla, in una prospettiva a 360 gradi sul sommo Kantor e sul suo rapporto con il nostro tempo. ( Acquista i biglietti online )

tjeknavorian-emmanuec-juri-tscharyiski

Mercoledì 22 marzo torna ospite della Stagione Promusica l’ORT-Orchestra della Toscana, con il violoncellista armeno Narek Hakhnazarian, vincitore nel 2011 del concorso Čajkovskij di Mosca (e da allora protagonista di una brillante carriera) e, sul podio, il direttore franco-canadese Yves Abel. In programma pagine celebri e meno note di Čajkovskij, precedute dallo struggente Adagio di Barber, più volte scelto per le colonne sonore del grande cinema (da David Lynch a Oliver Stone). Finale luminoso con la Sinfonia n. 102 di Haydn. ( Acquista i biglietti online )

Narek Hakhnazaryan

Gabriela Montero, pianista di origini venezuelane che vanta collaborazioni con le più prestigiose orchestre e con i più importanti direttori del mondo, è celebre anche per le sue strabilianti doti di improvvisazione. Venerdì 31 marzo, al termine dell’esecuzione del Concerto per pianoforte e orchestra di Grieg, il pubblico potrà proporre spunti musicali sui quali la Montero improvviserà sul momento. Nella seconda parte Daniele Giorgi alla guida dell’Orchestra Leonore ci condurrà attraverso il testamento sinfonico di Johannes Brahms: la Quarta Sinfonia. ( Acquista i biglietti online )

Rinnovato impulso avrà anche la borsa di studio internazionale Listen 2.0: un progetto che negli ultimi due anni ha permesso ad oltre 40 tra i migliori giovani musicisti europei di partecipare a un’importante esperienza formativa andando a integrare l’organico dell’Orchestra Leonore in occasione di tre concerti nelle passate stagioni.

montero_gabriela_2015_2_pc_shelley_mosman_300dpimustonen-outi-montosen

Trova conferma anche nella Stagione 2016/2017 l’impegno della Fondazione Pistoiese Promusica nel progetto di formazione di un’orchestra sociale coordinato da Massimo Caselli, Direttore Artistico della Fondazione Promusica, e realizzato in collaborazione con i Servizi Sociali del Comune di Pistoia (attraverso i centri socio-educativi Arcobaleno, Camposampiero e Airone) e la Scuola di Musica e Danza “T. Mabellini”. Dopo il felice esordio dello scorso anno, che ha coinvolto una trentina di studenti delle scuole primarie e secondarie inferiori (culminato in un festoso concerto alla Chiesa di S. Francesco a Pistoia) il percorso educativo si trasforma da laboratorio sperimentale dedicato ad un numero limitato di ragazzi ad un vero e proprio progetto annuale che riunirà ben 50 ragazzi in un’orchestra di archi e fiati.

Anche il progetto Voci Danzanti, giunto alla sua quarta edizione, prosegue il suo ampliamento configurandosi, anno dopo anno, come un vero e proprio progetto educativo a più livelli che trovano la loro articolazione nei vivai corali (laboratori formativi sulla voce attraverso il canto corale) fino a giungere all’eccellenza del coro Voci Danzanti, un gruppo selezionato di giovani coristi capaci di proporsi in pubblico con repertorio da concerto.

____________________________

CAMPAGNA ABBONAMENTI

La campagna abbonamenti si apre, alla Biglietteria del Teatro Manzoni, giovedì 3 novembre con le conferme dei vecchi abbonati (fino al 10 novembre); da sabato 12 novembre si potranno sottoscrivere i nuovi abbonamenti.

Da sabato 19 novembre partirà la prevendita dei biglietti per tutti i concerti della stagione (ad esclusione dell’appuntamento del 26 maggio, la cui prevendita avrà inizio contestualmente a quella del Festival “Pistoia – Dialoghi sull’uomo”, all’interno del quale è inserito).

Invariati e di ampia accessibilità i prezzi di biglietti e abbonamenti per i concerti (abbonamenti da 32 a 120 euro; biglietti da 5 a 20 euro), con particolari agevolazioni per scuole e studenti, under 18 e under 30. Riduzioni sono previste, tra le altre, anche per gli abbonati della stagione di prosa del Teatro Manzoni di Pistoia e gli allievi della scuola di musica e danza “T. Mabellini”. Da ricordare anche la speciale promozione “Ti presento i miei”, riservata a tutti gli studenti under 18, che potranno farsi accompagnare a teatro per assistere ai concerti dai propri genitori (o comunque da un adulto), con biglietti a prezzo ridotto anche per questi ultimi: un modo per condividere ancora di più l’emozione e la magia della musica.

Per Idomeneo (biglietti da 20 a 140 euro), gli abbonati della Sinfonica Promusica (e gli abbonati della stagione di prosa del Teatro Manzoni) potranno acquistare i biglietti in prelazione e con lo sconto del 10% a partire da mercoledì 9 novembre: presso la biglietteria dell’Opera di Firenze (dal martedì al venerdì, 10/18, sabato 10/13) o telefonando al Servizio Cortesia 055 2779309 (dal martedì al venerdì, 10/18 con pagamento con carta di credito. I singoli biglietti saranno in vendita da martedì 20 dicembre presso la biglietteria del Teatro Manzoni di Pistoia (pagamento con carta di credito) e anche online su: www.operadifirenze.it (senza servizio di prevendita, pagamento con carta di credito), biglietteria dell’Opera di Firenze (servizio di prevendita del 10%) oppure telefonando al numero 055 2779309 (con servizio di prevendita del 10% e pagamento con carta di credito), biglietteria Boxoffice (via delle Carceri Vecchie 1, Firenze; servizio di prevendita del 10%), biglietteria del Teatro della Pergola (via della Pergola 30, Firenze, con servizio di prevendita del 10%), Ex Chiesa di San Giovanni / Fonderia Cultart (via San Giovanni 9, Prato, con servizio di prevendita del 10%), negozio Dischi Fenice (Via Santa Reparata 8/B, Firenze, con servizio di prevendita del 10%).

 


Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter