12 marzo 2018Teatro Yves Montand

LA BISBETICA DOMATA AL MONTAND

Giovedì 15 Marzo (ore 21) la stagione del Teatro Montand di Monsummano, promossa dall’Amministrazione Comunale e  Associazione Teatrale Pistoiese, con il sostegno di Unicoop Firenze, Polli e Arredamenti Goti, si conclude con il grande teatro shakespeariano, nell’originalissimo allestimento a cura di Tonio De Nitto, prodotto da Factory Compagnia Transadriatica, che torna ad affrontare Shakespeare dopo le felici prove del Sogno di una notte di mezza estate e di Romeo e Giulietta.

Ancora una volta uno spettacolo CORALE e VISIONARIO, dove la musica e la rima concorrono a restituirci una sorta di opera buffa, caustica e comicamente nera.

Questa è la storia di Caterina, di sua sorella Bianca e di un intero villaggio. Questa è la storia di un villaggio che ha ferito e svenduto un bene prezioso. Questa è una storia che avrebbe potuto essere una favola. Caterina l’inadeguata, la non allineata è la pazza per questo villaggio. Dietro di lei, spigolosa ma pura e vera, un mondo di mercimoni, di padri calcolatori, di figlie in vendita, di capricci lontani dall’amore, di burattinai e burattini non destinati a vivere l’amore, ma a contrattualizzarlo. La nostra Caterina non sta a questo gioco e come in una fiaba aspetta, pur non mostrando di volerlo, un liberatore, un nuovo inizio che suo malgrado potrà costarle molto più di quanto immagini. Ed ecco che la commedia si fa favola nera, grottesca, più contemporanea forse, nel cinico addomesticamento che non è molto diverso dallo spietato soccombere.

LA SCHEDA DELLO SPETTACOLO – LA BISBETICA DOMATA

INTERVISTA AL REGISTA TONIO DE NITTO


FACTORY COMPAGNIA TRANSADRIATICA

PREVENDITA: in corso alla Biglietteria del Teatro Manzoni di Pistoia (dal martedì al venerdì ore 16/19, sabato 11/13 e 16/19; 0573991609)
Alla Biglietteria del Teatro Montand mercoledì 14 e giovedì 15 marzo dalle 16.30 alle 19.30 (0572954474)

Tutte le informazioni sul programma sono reperibili sul sito www.teatridipistoia.itwww.comune.monsummano-terme.pt.it e alla pagina Facebook del Teatro Montand.


 


Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter