Nell’ambito dell’attività di formazione, altro settore di intervento strategico per l’Associazione Teatrale Pistoiese,  è ampio il ventaglio di proposte sia destinate al pubblico tout court (con il ciclo “Il teatro si racconta”, incontri con i protagonisti della stagione di prosa del Teatro Manzoni), sia alle giovani generazioni attraverso i laboratori per le scuole elementari e le famiglie (promossi nelle rassegne “Piccolo Sipario” e “Infanzia e città”) e le numerose attività laboratoriali per gli studenti della scuola secondaria di secondo grado (che hanno visto coinvolti sia  Teatro Sotterraneo e Gli Omini, le due compagnie in residenza presso l’ATP, sia lo stesso Laboratorio Scena&Tecnica dell’Associazione), abbinate ad incontri con attori ed autori, inserite nel Progetto provinciale di orientamento al teatro, “A scuola di Teatro”, giunto ormai alla XVII edizione.

Particolare importanza per l’ampliamento di questo impegno sul fronte formativo, è stata l’acquisizione della gestione complessiva della Scuola di Musica e Danza “T. Mabellini” di Pistoia, che ha sede nella splendida cornice di Villa di Scornio (immersa in un parco secolare), che rappresenta da anni un punto di riferimento imprescindibile sul fronte della formazione musicale di qualità, con i suoi percorsi amatoriali e pre-accademici.

Spazio anche alla formazione professionale dell’attore, come nel caso del  Teatro Laboratorio della Toscana, il corso di alta formazione biennale per attori sostenuto dalla  Regione Toscana e diretto da Federico Tiezzi, ospitato a Pistoia per il 2014 e 2015, e del laboratorio teatrale curato a Pistoia dal regista Roberto Valerio nel giugno 2014, che ha coinvolto 14 attori provenienti da tutta Italia.